L'adeguamento sismico del Tribunale de L'Aquila: i dettagli dell'intervento

L’edificio del Tribunale de L’Aquila è risultato gravemente danneggiato durante il terremoto del 2009, che ha avuto epicentro nelle immediate vicinanze della città.

A cavallo tra il 2011 e il 2012, in meno di quindici mesi, sono stati portati a termine sia i lavori di adeguamento sismico sia quelli di parziale ricostruzione dell’edificio, per un valore di quasi 19 milioni di euro. Sono state anche previste una completa ristrutturazione impiantistica ed energetica, nonché una nuova funzionalizzazione architettonica.

 

La struttura originale del Tribunale de L’Aquila

La struttura originale del Tribunale, risalente agli anni Sessanta, era costituita da telai bidirezionali in cemento armato, organizzati su quattro piani con una superficie totale di circa 4.500 mq e un volume totale di circa 60.000 mq.

 

Adeguamento sismico del Tribunale dell’Aquila: l'intervento di TecnostruttureStralcio progetto originario

 

I pilastri esistenti hanno sezione per lo più cruciforme secondo paramenti di spessore 40cm e sviluppo 160cm, mentre il sistema portante orizzontale è caratterizzato da solette in latero cemento con orditura monodirezionale.

 

Com'è avvenuto l’adeguamento sismico?

I lavori di adeguamento e rinforzo hanno previsto la demolizione e ricostruzione dei due livelli più alti resi completamente inagibili dal sisma, l’introduzione del sistema di isolamento a metà altezza delle strutture verticali del piano interrato, l’introduzione di un sistema di smorzamento e il rinforzo selettivo di alcune colonne deboli.

Più in dettaglio il progetto ha incluso le seguenti peculiarità:

  • Realizzazione del sistema di isolamento, mediante il taglio di colonne/setti presenti al livello di autorimessa, e il conseguente alloggiamento dei dispositivi antisismici;

  • Rimozione di ogni vincolo tra le opere oggetto di intervento e i corpi strutturali adiacenti, ove poter predisporre giunti di separazione tali da consentire gli spostamenti orizzontali di origine sismica;

  • Esecuzione degli interventi di adeguamento del sistema di fondazione;

  • Verifica di integrità ed esecuzione di interventi di rinforzo a livello delle colonne e dei setti interessati dai tagli al livello autorimessa, in funzione del mutato schema statico ad avvenuto inserimento degli isolatori;

  • Realizzazione dei livelli superiori, con un sistema bidirezionale di travi ed impalcati in sistema misto acciaio-calcestruzzo, realizzato con travi di tipo NPS® incociate e solai a lastra di completamento;

  • Coperture, anche di luce notevole (quasi 20 m), inclinate, realizzate con elementi leggeri prefabbricati in sistema misto acciaio-calcestruzzo, da assemblare a secco, progettati e prodotti in stabilimento da Tecnostrutture srl;

  • Il sistema strutturale dell’opera è quindi costituito dalla parte inferiore esistente e dai due nuovi livelli superiori ricostruiti con tecnologia NPS®.

 

I vantaggi principali della tecnologia NPS®

Per questo progetto di adeguamento sismico si è optato per travi con fondello in acciaio, per poter realizzare strutture molto snelle e leggere, determinando non solo notevoli benefici in termini di massa sismica, ma anche nel rispetto dei vincoli della Soprintendenza, ossia verso i piani originari del fabbricato.

Il sistema autoportante e il particolare sistema di connessione nel nodo, hanno garantito anche le indispensabili sicurezze per la fase costruttiva in relazione a possibili scosse di after-shock.

 

Adeguamento sismico del Tribunale dell’Aquila: l'intervento di Tecnostrutture

 

Adeguamento sismico del Tribunale dell’Aquila: l'intervento di Tecnostrutture con la tecnologia NPS

 

Nodo tipico travi NPS sistema a graticcio

Nodo tipico travi NPS sistema a graticcio

 

Nodo tipico travi NPS sistema a graticcio

 

L’utilizzo di elementi in struttura mista, ha inoltre consentito di garantire la protezione al fuoco degli elementi strutturali, nonché la piena compatibilità con il montaggio di precisone di un'orditura secondaria leggera in legno lamellare.

Il Tribunale dell'Aquila è stato analizzato nel suo insieme al fine di risolvere eventuali criticità, con riferimento sia alle azioni sismiche sia di gravità. È stato inoltre possibile mantenere le fondazioni esistenti proprio grazie alla leggerezza del sistema NPS®.

...CONTINUA 

Leggi l'articolo completo e scarica il PDF


TECNOSTRUTTURE.jpg

Chi è TECNOSTRUTTURE

Tecnostrutture s.r.l. nasce nel 1983. Siamo specializzati nel settore dei prefabbricati a struttura mista acciaio-calcestruzzo, iniziando a produrre travi metalliche reticolari e sviluppando nostre tecnologie, processi di calcolo e produzione. A partire dal 2000 raccogliamo la sfida di consolidare e rafforzare il posizionamento dei prodotti del Sistema REP®. Nel 2013 lanciamo il nostro sistema costruttivo NPS® New Performance System composto da trave, pilastro e solaio. La nostra mission è garantire tempi e costi certi, attraverso un sistema costruttivo più sicuro, efficiente e sostenibile di quelli tradizionali.

La nostra vision è riuscire ad industrializzare il mondo delle costruzioni. Così com’è accaduto per il settore dell’automotive, applicando l’innovazione al mondo delle costruzioni. Ogni giorno ci impegniamo a semplificare il lavoro in cantiere, garantendo tempi e costi certi, maggiore sicurezza ed avanguardia tecnologica. Questi sono gli elementi che ci hanno consentito di essere protagonisti nella realizzazione di grandi opere infrastrutturali, di terziario e residenziali.

Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su