HOLCIM ITALIA SPA
Data Pubblicazione:

Holcim: sinergia con Blue Planet per ridurre l'impatto della produzione del cemento

Canada/USA: Holcim North America ha investito in Blue Planet per supportare lo sviluppo e la commercializzazione della sua tecnologia di mineralizzazione.

 

Con Blue Planet per ridurre impatto sul clima

Holcim North America ha annunciato un investimento finanziario in Blue Planet Systems Corporation, per supportare lo sviluppo e la commercializzazione della loro tecnologia di mineralizzazione. Il nuovo processo di Blue Planet sequestra le emissioni di carbonio in aggregati che possono rendere il calcestruzzo carbon-negativo. Ogni tonnellata di aggregato di Blue Planet può mineralizzare fino a 440 kg di CO2, impedendone l'emissione nell'atmosfera.

Il processo di Blue Planet sequestra CO2 con materiali di scarto edilizio come cemento riciclato, polvere di forno per cemento (CKD) e scorie per produrre nuovi prodotti aggregati.

Ogni tonnellata di aggregato di Blue Planet può mineralizzare fino a 440 kg di CO2 catturata.


Blue Planet

La tecnologia di mineralizzazione brevettata di Blue Planet è l'unico metodo scalabile conosciuto per catturare e sequestrare permanentemente miliardi di tonnellate di CO2. Il nostro processo può utilizzare CO2 diluita da qualsiasi fonte, a qualsiasi concentrazione, e trasformarla in preziosi materiali da costruzione per consentire la cattura del carbonio con profitto. Ogni tonnellata del nostro aggregato mineralizza permanentemente 440 kg di CO2, impedendo che fuoriesca o si accumuli nell'atmosfera.


Lafarge Canada, Holcim US e Blue Planet avvieranno una collaborazione pluriennale per aiutare a identificare il potenziale per utilizzare la tecnologia di mineralizzazione per ridurre ulteriormente l'impronta di carbonio delle operazioni di cemento, aggregati e calcestruzzo delle aziende, con il potenziale per espandersi ad altre operazioni nel Gruppo Holcim nel mondo.

Questo è un passo importante per noi in Nord America. La nostra visione è quella di trasformare il nostro stabilimento di St Constant a Montreal in un campus di carbonio che alla fine fa avanzare la commercializzazione delle tecnologie di mineralizzazione, compresi i prodotti di Blue Planet", ha affermato David Redfern, presidente e amministratore delegato di Lafarge Canada. "Non vediamo l'ora di portare avanti la nostra strategia Net Zero sfruttando la tecnologia di mineralizzazione che ci consente di utilizzare la CO2 dei nostri cementifici per produrre sabbia e ghiaia carbon neutral o carbon negative".

“Concentrandosi sulla componente aggregata del calcestruzzo, la nostra tecnologia può avere un'influenza più impattante sul carbonio incorporato nel calcestruzzo rispetto alla tradizionale focalizzazione sulla riduzione della sola componente del cemento. La collaborazione con Holcim ci consente di applicare la nostra tecnologia di mineralizzazione della CO2 alle operazioni di cemento su larga scala dove prevediamo che affronterà in modo più preciso le emissioni di CO2", ha commentato Brent R. Constantz, Ph.D., CEO di Blue Planet.

 

La tecnologia CCUS

La tecnologia CCUS di Blue Planet offre vantaggi dell'economia circolare in quanto il processo di mineralizzazione può consumare rifiuti industriali, come calcestruzzo riciclato, polvere di forno per cemento (CKD) e scorie e produrre nuovi prodotti aggregati. Questo investimento rappresenta un altro passo significativo per rendere Holcim il leader mondiale nelle soluzioni edili innovative e sostenibili.

 

Holcim North America, che comprende Lafarge Canada e Holcim US, e Blue Planet avvieranno una collaborazione strategica pluriennale per aiutare a identificare il potenziale per utilizzare la tecnologia di mineralizzazione per ridurre ulteriormente l'impronta di carbonio delle attività di cemento, aggregati e calcestruzzo delle aziende, con il possibilità di espansione ad altre attività del Gruppo Holcim in tutto il mondo.

 


Fonti: Global Cement, Blue Planet,