Concorsi di progettazione | Progettazione | Rigenerazione Urbana | Ristrutturazione
Data Pubblicazione:

Recupero funzionale e riqualificazione della ex Scuola di Sant’Alessandro a Varese: al via il concorso di idee

Al via il concorso di idee in un'unica fase a procedura aperta per il recupero funzionale e riqualificazione della ex scuola Sant'Alessandro di Varese con l'intento di trasformarla in hub culturale per la città. Scadenza invio elaborati entro il 30 aprile 2024.

Concorso di idee: nuovo baricentro urbano di Varese con il recupero della scuola Sant'Alessandro

La società Varese web insieme all'Ordine degli Architetti di Varese ha messo online il concorso, con lo scopo di delineare un concept per il recupero funzionale e di riqualificazione della ex Scuola di Sant’Alessandro valorizzando l’edificio, il rapporto con la comunità ed in particolare grafica e cromie da utilizzare nonché gli allestimenti utili per le varie funzioni da insediare.

I possibili candidati possono proporre eventuali funzioni innovative da inserire sulla scorta del documento “Materia – Spazio Libero”. La scuola in passato ha caratterizzato la frazione di Sant’Alessandro e divenendo hub culturale ambisce ad essere nuovo baricentro nel quale la comunità possa ritrovarsi.

LEGGI ANCHE: Riqualificazione ex stazione ferroviaria e aree adiacenti: al via il concorso di idee a Noventa Vicentina (VI)

  

Scadenza

Per formalizzare l’iscrizione è necessario inviare la domanda esclusivamente in via telematica entro e non oltre le ore 14:00 del 30 aprile 2024 

  

Chi può partecipare

I partecipanti al concorso possono essere:

  • professionisti iscritti al momento della partecipazione al concorso, al relativo albo professionale previsto dai vigenti ordinamenti, ovvero abilitati all'esercizio della professione secondo le norme dei Paesi dell'Unione europea cui appartiene il soggetto.
  • Società di ingegneria e S.T.P) Iscrizione nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura.
  • i lavoratori subordinati abilitati all'esercizio della professione e iscritti all’ordine professionale secondo l'ordinamento nazionale di appartenenza, con esclusione dei dipendenti della stazione appaltante o dell’ente concedente che bandisce il concorso (cfr. art.46 comma 4 del D.Lgs. 36/2023 s.m.i.
    Possono partecipare al concorso tutti i soggetti che, per legge, possono essere affidatari di incarichi di progettazione. Possono inoltre partecipare i professionisti dipendenti pubblici e privati abilitati all’esercizio della professione e iscritti al relativo ordine professionale secondo l’ordinamento nazionale, nel rispetto delle norme che regolano il rapporto di impiego.

LEGGI IL BANDO IN FONDO ALL'ARTICOLO IN PDF  


  

Gli elaborati richiesti

Gli elaborati richiesti per il concorso:

  • Relazione illustrativa e tecnica contenuta in un numero massimo di 3.500 caratteri per facciate, spazi inclusi, in formato UNI A4 su file PDF orientata in senso verticale, per un totale di 10 facciate che illustri i criteri guida, anche attraverso schemi e immagini, delle scelte progettuali in relazione agli obiettivi previsti dal Bando, dal D.I.P. e alle caratteristiche dell'intervento; La Relazione potrà contenere anche un prospetto sommario dei costi per lo
    sviluppo delle successive fasi di progettazione nonché motivazioni a riguardo della eventuale suddivisione dell’intervento in lotti diversi.
  • n.1 tavola in formato UNI A1 su file PDF orientate in senso orizzontale, con tecnica rappresentativa libera in bianco e nero o colori, stampa su una sola facciata, contenenti la rappresentazione dell'idea progettuale, mediante schemi planimetrici, prospetti e sezioni in scala adeguata alla rappresentazione architettonica e di inquadramento, schemi funzionali e rappresentazioni tridimensionali delle volumetrie esterne nel numero massimo di due. Nello specifico l’elaborato grafico potrà avere i seguenti contenuti: Proposta di rifunzionalizzazione del fabbricato e sistemazione dell’area, con evidenziazione delle relazioni spaziali e funzionali della stessa ed individuazione dei temi di riqualificazione e rigenerazione proposti dal concorrente; Ipotesi di connessione con il tessuto urbano circostante; Prospetti e/o sezioni dello stato di progetto ed in particolare dei nuovi elementi costituenti la proposta ideativa; Concept per allestimenti aventi carattere di “flessibilità” adeguati alle funzioni da insediare, Schema di sostenibilità ambientale dei nuovi elementi costituenti la proposta ideativa; proposte di durabilità dei materiali e rispetto dei CAM; Schema soluzioni acustiche; Quanto altro ritenuto utile alla esplicitazione della proposta ideativa.

  

 

Montepremi

Il concorso di idee prevede un montepremi così suddiviso: 

  • 1° classificato: 2.500 euro
  • 2° classificato: 2.500 euro
  • 3° classificato: 2.000 euro

PER SAPERNE DI PIÚ

Allegati

Concorsi di progettazione

Con il Topic “Concorsi di Progettazione” raccogliamo tutti i Concorsi pubblicati su Ingenio. All’interno di questa area anche i concorsi di idee.

Scopri di più

Progettazione

News e approfondimenti riguardanti il tema della progettazione in architettura e ingegneria: gli strumenti di rilievo, di modellazione, di calcolo...

Scopri di più

Rigenerazione Urbana

News e approfondimenti relativi alla rigenerazione urbana: i concorsi e i progetti, l’analisi di casi concreti, l’innovazione digitale, le norme e gli strumenti finanziari, i dati del mercato immobiliare, i pareri degli esperti.

Scopri di più

Ristrutturazione

In questa home page vengono raccolti tutti gli articoli pubblicati su INGENIO dedicati alla Ristrutturazione Edilizia, un tema sempre...

Scopri di più

Leggi anche