Chiaia Bernardino


Professore - DISEG Politecnico di Torino

Curriculum / Profilo

Dal 2002 – Professore ordinario di Scienza delle Costruzioni presso il Dipartimento di Ingegneria Strutturale e Geotecnica, Politecnico di Torino

Dal 2018 - Coordinatore del Centro SISCON “Safety of Infrastructures and Constructions”

Dal 2018 - Amministratore Unico della società Torino Nuova Economia S.p.A. (TNE)

Dal 2015 al 2018 - Vice-Rettore del Politecnico di Torino, con delega agli Affari Internazionali

Dal 2005 al 2012 - Vice-Rettore del Politecnico di Torino con delega alla Formazione

Dal 2003 al 2005 - Preside Vicario della Facoltà di Ingegneria del Politecnico di Torino

Dal 2008 - Membro del CDA dell’Università Telematica Internazionale UNINETTUNO in Roma

Dal 2008 - Preside della Facoltà di Ingegneria della UNINETTUNO in Roma

Dal 2011 al 2015 - Membro del CDA dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (INGV)

Autore di oltre 230 pubblicazioni scientifiche su argomenti di Ingegneria Civile, Ingegneria Strutturale e delle Infrastrutture. Nel 2012 riceve il premio "ACI Wason Medal for Material Research" dell'American Concrete Institute (ACI). Nel 2014 viene nominato “Honorary Professor” presso la Henan University of Technology di Zhengzhou, Cina.

Coordinatore di numerosi progetti di ricerca scientifica e di innovazione tecnologica finanziati da Enti pubblici e Aziende private

Membro di Organismi di Vigilanza di società pubbliche e private

Membro dell'Albo degli Esperti del Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e del Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) per la valutazione dei progetti di innovazione tecnologica e ricerca industriale

Nel 2003 è stato socio fondatore della società di consulenza innovativa ARCOS Engineering (www.arcos-engineering.it) con sede in Torino.

L'attività di consulenza include la consulenza alla progettazione strutturale e analisi di ponti e strutture speciali, i collaudi di strutture, la sicurezza, crolli e dissesti nelle strutture, l’analisi di rischio di sistemi, anche non tradizionali, la demolizione di strutture civili e industriali, il consolidamento di strutture storiche e beni culturali, antisismica, il monitoraggio attivo e controllo di infrastrutture (ponti, dighe, ecc…), la partecipazione a commissioni di gara, arbitrati e conciliazioni - lavori pubblici e infrastrutture, l’attività di due-diligence, validazioni e valutazioni specialistiche e l’ingegneria forense.

Articoli