L'utilizzo del vento nelle architetture antiche e moderne

Stefano Antonelli - Architetto, Docente a contratto Politecnico di Milano, Dipartimento di Architettura e Studi Urbani Roberto Baldo - Ingegnere, Tecno Piemonte S.p.A. Lavinia Chiara Tagliabue - Architetto, Ph.D / Ricercatrice all’Università degli Studi di Brescia, Dip. Ingegneria Civile, Architettura, Territorio, Ambiente e Matematica 09/01/2019 2930

Le architetture del vento

Le attività umane da sempre hanno cercato di comprendere e misurare questo dinamico, affascinante, irriverente e temibile elemento naturale maturando esperienze, strategie e tecniche costruttive fatte di una crescente consapevolezza e volte a veicolare i fenomeni ad esso legati per il raggiungimento di un miglioramento del benessere ambientale, quale mezzo di comunicazione attraverso la navigazione, o quale supporto alle lavorazioni agricole e produttive.

Veri e propri “manufatti del vento” sono stati realizzati nel corso dei secoli caratterizzando l’immaginario culturale, il significato tecnico e la valenza figurativa del paesaggio. Dal principio quali elaborazioni semplici, spontanee ed empiriche hanno successivamente espresso una realtà più complessa e specializzata fino a definire, nel linguaggio contemporaneo, segni urbani sofisticati realizzati attraverso innovativi sistemi tecnologici.

Dalle torri del vento dell’antica Persia, utilizzati per veicolare il vento all’interno degli ambienti interni, ai mulini a vento europei nel XII secolo, che utilizzano il vento come forza motrice per l’attivazione meccanica, fino alle contemporanee torri residenziali, in cui il sistema eolico è parte integrante degli edifici e consente di generare energia elettrica per mitigare il consumo energetico della costruzione, ingegneria e architettura hanno elaborato un connubio sostanziale in cui la realtà della forma fosse la manifestazione dei principi tecnologici (Figura).

Torre del vento, Yazd, Iran | I 12 mulini a vento, Consuegra, Spagna XIV-XIV sec | Strata SE1 building, Londra, 2010

Torre del vento, Yazd, Iran | I 12 mulini a vento, Consuegra, Spagna XIV-XIV sec | Strata SE1 building, Londra, 2010

Il tema dell’articolazione formale dell’architettura per accogliere elementi legati al vento ha prodotto diverse elaborazioni compositive. Le torri del vento quali elementi verticali per la captazione atte al raffrescamento passivo degli ambienti1 come nel progetto di Kamal El Kafrawi dell’università del Qatar, Doha, ne è una interpretazione contemporanea. L’effetto camino degli ambienti ha comportato la realizzazione di aperture a diverse altezze per favorire un ricambio d’aria naturale (Figura 1).

Architetti come Michael Hopkins e Partners, nell’Inland Revenue building a Nottingham e Mario Cucinella negli uffici Guzzini a Recanati ne sono esempi contemporanei. I mulini a vento e le pale eoliche contemporanee disegnano i nuovi territori. Così come i sistemi macro e micro-eolici rappresentano la nuova frontiera di un rinnovato linguaggio tecnico e figurativo con cui ingegneri ed architetti si stanno confrontando nel perseguire i principi di sostenibilità.

All'interno dell'articolo vengono trattati i seguenti argomenti:

Le Torri del vento
I primi sistemi di raffrescamento passivo.

Torre del vento, Yazd, Iran | Qatar University, Kamal El Kafrawi, Doha, 1985

Il respiro dell’architettura
L’effetto Camino ed il camino solare.

iGuzzini Headquarters, Mario Cucinella, Recanati, 1997

Il paesaggio dei mulini a vento
Le trasformazioni legate alle attività umane.

Mulini a Vento, Kinderdijk, 1740 Olanda | Mulini Ballycopeland, East Down, Inghilterra, restaurati 1950-70 | Mulini Consuegra, Castile La Mancha, Spagna XIV-XIV sec

I sistemi eolici
Le pale eoliche contemporanee, gli impianti mini-eolici e micro-eolici

Turbine eoliche ad asse orizzontale | Turbine eoliche ad asse verticale | Sistemi minieolici su edifici

Architetture eoliche
Costruzioni con sistemi integrati

Bahrain World Trade Center (BWTC), progetto Atkins, Emirati Arabi, 2008| Strata SE1 building, Londra, 2010 | COR Building, progetto Oppenheim architecture + design, Miami.

L’arte del vento
Progetti ed installazioni fatte di vento.

Piazza del vento, progetto OBR, Genova, 2017 | La torre dei venti. Yokohama. Toyo Ito. 1986 | Brisbane Airport, progetto Ned Kahn, Australia, 2011.

LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE SCARICABILE IN PDF

1 Mario Buono, Architettura del vento. Disegni e tecnologia per il raffrescamento passivo, Editrice Clean, Napoli,1998