Pilastri e muro di recinzione in cemento armato: SCIA o permesso di costruire? Le differenze sostanziali

Tar Napoli: serve il permesso di costruire per la realizzazione di 2 pilastri in cemento armato e di un muro di recinzione, anch’esso in cemento armato, lungo 20 metri ed alto 1,50 metri

 

sentenza-norma-giudizio-legge-10-700.jpg

 

Non basta la SCIA per la realizzazione di 2 pilastri in cemento armato e di un muro di recinzione, anch’esso in cemento armato, lungo 20 metri ed alto 1,50 metri, poiché per caratteristiche qualitative e dimensioni, determina una significativa trasformazione del territorio e come tale richiede il rilascio del permesso di costruire.

Lo si evince dal disposto della sentenza 1863/2021 dello scorso 19 marzo del Tar Napoli, espressosi in un caso un po' particolare, con la SCIA in sanatoria non ammessa da parte del comune il quale viene invitato dal Tar a rimotivare in ordine alla sanabilità o meno dell’intervento edilizio.

 

Le differenze tra muro di recinizione e muro di cinta

Quel che ci interessa qui, però, è differenziare la regola per le cd. recinzioni, cioè disquisire della differenza tra le semplici recinzioni e i muri (di cinta o di contenimento), vista l'importanza dell'argomento. Potremmo riassumere il tutto in questo modo:

  • la semplice recinzione ha caratteristiche tipologiche di minima entità (serve solo per delimitare la proprietà) e non necessita del permesso di costruire. E' quindi sufficiente una CILA;
  • il muro di cinta (o di contenimento) necessita invece del permesso in quanto non ha natura pertinenziale, essendo un'opera dotata di specificità ed autonomia soprattutto in relazione alla funzione assolta, consistente nel sostenere il terreno al fine di evitarne movimenti franosi in caso di dislivello, originario o incrementato.

C'è quindi una netta distinzione, a livello urbanistico, tra il muro di recinzione (o semplice recinzione) e il muro di cinta, detto anche muro di contenimento.

LA SENTENZA INTEGRALE E' SCARICABILE IN FORMATO PDF PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE

 

LEGISLAZIONE e TECNICA URBANISTICA ed EDILIZIA

banner-dalprato-700.jpg

L'AREA è un luogo di riflessioni, commenti, studi e proposte sullo stato dell’arte dell’Edilizia e dell’Urbanistica in cui ci proponiamo di dare sistematicità alle informazioni inerenti l’evoluzione normativa e giurisprudenziale che pubblichiamo giornalmente.

Nell'area di principi e modalità applicative delle norme dell’Urbanistica e dell’Edilizia facendo il punto critico sulle tematiche che maggiormente si pongono all’attenzione della legislazione e della giurisprudenza in un momento in cui l’evoluzione della materia appare confusa e, a volte, contraddittoria; per questo trattiamo gli argomenti, per così dire, più attuali, interpretandoli ed inquadrandoli alla luce dei principi fondanti della materia anch’essi oggetto di evoluzione concettuale e dottrinaria.

Vai all'area di approfondimento "LEGISLAZIONE e TECNICA URBANISTICA ed EDILIZIA"



Il Magazine

Sfoglia l'ultimo numero della rivista Ingenio

Newsletter Ingeio

Seguici su