Sostenibilità e transizione energetica: dal paradigma delle idee a quello dei fatti

Tanti i partecipanti alla seconda edizione del Forum Ingegneria 4.0, organizzato da CSPFea, che ha visto oltre 600 iscritti. Un importante momento di confronto tra aziende, professionisti e addetti ai lavori sull'innovazione nel mondo delle Costruzioni.

Gabriele Scicolone (CEO di Artelia Italia) ha parlato di transizione energetica, un tema che richiede scelte precise e coraggiose  da parte delle Istituzioni.


Transizione energetica: gli strumenti ci sono, servono scelte precise da parte dei governi

Sostenibilità e transizione energetica. Due temi e, al tempo stesso, un unico tema, per il futuro del nostro pianeta.

Siamo esseri energivori: gli unici esseri viventi cui non è sufficiente solo il cibo come fonte di sostentamento, ma che hanno bisogno di “altra energia” per condurre le proprie vite.

Siamo tanti, il doppio di soli trent’anni fa, dieci volte più numerosi rispetto solo a un paio di secoli fa. Ognuno di noi necessita di quantitativi di energia due o tre volte superiori di un uomo cinquanta anni fa.

Abbiamo consumato in un secolo e mezzo i giacimenti di idrocarburi che si erano formati in milioni di anni. Sono bastati meno di duecento anni per passare dalla rivoluzione industriale alla necessità di liberarcene, poiché diventata da motore della civiltà a nemico del progresso in poche decine di anni.

La chiamata è univoca: dobbiamo fare qualcosa. Il dibattito è acceso, le soluzioni sono alla portata, eppure siamo ancora ai blocchi di partenza come se il business ci impedisse di partire con la rivoluzione, ci invitasse a procrastinare.

Allora forse è trovare proprio nella transizione un motore del business.

Le tecnologie sono pronte, la grande industria si riconverte, l’esplorazione delle energie alternative procede con crescenti studi e utilizzi. Abbiamo imparato a capire che non occorre scavare le profondità terrestri per portare alla luce il combustibile, ma che abbiamo fonti inesauribili di energia alte nel cielo, nella forza del vento, nelle onde del mare, negli atomi che compongono le cose.

Il futuro richiede scelte precise da parte dei governi; scelte coraggiose e lungimiranti che possano anche diventare motore dell’economia. Anche noi dobbiamo sentirci pronti a partire verso questa transizione, scarpette allacciate, il momento di farlo è ora!

 

 


SCARICA L'INSTANT BOOK DEL FORUM INGEGNERIA 4.0


 

Forum Ingegneria 4.0: la parola ai protagonisti

 


Logo CSPFEA

CHI È CSPFea 

CSPFea è nata come società commerciale di software di calcolo strutturale per il settore AEC di alto livello. La mission aziendale è quella di assistere società di ingegneria, affiancando professionisti ed aziende impegnate nel vasto settore dell’ingegneria civile, dell’architettura e delle costruzioni (AEC), aiutandoli a migliorare processi e metodi, capacità di analisi e di progettazione mediante la simulazione. CSPFea vuole, inoltre, coinvolgere clienti, stakeholder e partner per creare una rete network e parlare di innovazione grazie a Forum Ingegneria 4.0, tramite un approccio di AEC System Integrator, che prevede l’affiancamento in ambito di digitalizzazione delle infrastrutture, sostenibilità delle costruzioni e innovazione nei processi aziendali in società d’ingegneria.