Manovra 2023 | Bonus ristrutturazione
Data Pubblicazione:

Legge di Bilancio 2023: Bonus Mobili con 8.000 euro di tetto nel 2023

La Manovra 2023 ha incrementato a 8.000 euro per l’anno 2023 la misura della detrazione Bonus Mobili ed Elettrodomestici (lasciando a 5.000 euro l’importo previsto per l’anno 2024).

La Manovra finanziaria è entrata in vigore dal 1° gennaio scorso e, al suo interno, c'è stata una modifica che ha coinvolto anche il Bonus Mobili ed Elettrodomestici.

Il comma 277 della legge 197/2022, nello psecifico, incrementa l’importo per il 2023 della detrazione prevista per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici.

Bonus Mobili ed Elettrodomestici: di cosa parliamo

La lettera b), numero 2, del comma 37 della Legge di bilancio 2022 aveva già sostituito integralmente il comma 2 dell’articolo 16 del decreto legge 63/2013, che disciplina le norme che definiscono la detrazione Irpef prevista per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione.

In particolare, la disposizione prevede che ai contribuenti che fruiscono della detrazione prevista per gli interventi di ristrutturazione edilizia (elencati all’articolo 16-bis del testo unico delle imposte sui redditi, DPR 917/1986 ) è altresì
riconosciuta una detrazione del 50% dall'imposta lorda, fino a concorrenza del suo ammontare, per le ulteriori spese documentate sostenute negli anni 2022, 2023 e 2024 per l'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla classe A per i forni, E per le lavatrici, le lavasciugatrici e le lavastoviglie, F per i frigoriferi e i congelatori, per le apparecchiature per le quali sia prevista l'etichetta energetica, finalizzati all'arredo dell'immobile oggetto di ristrutturazione.

La novità della Legge di Bilancio 2023: tetto a 8.000 euro nel 2023

La detrazione richiamata, da ripartire tra gli aventi diritto in dieci quote annuali di pari importo, spetta
nella misura del
50 per cento delle spese sostenute ed è calcolata su un ammontare complessivo non superiore a 10.000 euro per l'anno 2022, a 8.000 euro per il 2023 e a 5.000 euro per il 2024 (rispetto al precedente limite di 16.000
euro).

La Manovra 2023 ha quindi incrementato a 8.000 euro per l’anno 2023 la misura della detrazione (lasciando a 5.000 euro l’importo previsto per l’anno 2024).

Leggi anche