Energie Rinnovabili | Digitalizzazione | Energia | Impianti Fotovoltaici
Data Pubblicazione:

Rimodulazione PNRR: ecco il nuovo piano! Energia rinnovabile, Ecobonus redditi bassi, digitalizzazione, Parco Agrisolare

Alcune delle misure principali del nuovo PNRR italiano si concentrano sul rafforzamento delle reti di trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica, sulla sicurezza energetica e sull'accelerazione della produzione di energia rinnovabile.

La Commissione europea (UE) ha espresso una valutazione positiva del piano per la ripresa e la resilienza modificato dell'Italia, compreso il capitolo dedicato a REPowerEU.

Il piano ora ammonta a 194,4 miliardi di euro, di cui 122,6 miliardi di euro in prestiti e 71,8 miliardi di euro in sovvenzioni. Contiene 66 riforme e 150 investimenti.

Il Ministro agli Affari Europei, il Sud, le Politiche di Coesione e il PNRR, Raffaele Fitto, l'ha presentato in conferenza stampa del 24 novembre scorso.

Le riforme: distribuzione energia elettrica, sicurezza, energia rinnovabile

Il capitolo dedicato a REPowerEU include cinque nuove riforme, cinque investimenti rafforzati basati su misure esistenti e 12 nuovi investimenti volti a raggiungere gli obiettivi del piano REPowerEU per rendere l'Europa indipendente dai combustibili fossili russi prima del 2030.

Queste misure si concentrano sul rafforzamento delle reti di trasmissione e distribuzione dell'energia elettrica, sulla sicurezza energetica e sull'accelerazione della produzione di energia rinnovabile.

Con il 39,5% dei fondi destinato a misure a sostegno degli obiettivi climatici, il piano è fortemente incentrato sulla transizione verde.

Complessivamente, le riforme, parte essenziale del PNRR e del percorso di modernizzazione del Paese, passano da 59 a 66.

Le 7 nuove riforme, di cui 5, appunto, relative al capitolo REPowerEU, includono:

  • Riordino degli incentivi alle imprese, con l'obiettivo di razionalizzare e fornire strumenti semplici ed efficaci al settore produttivo;
  • Coesione, per estendere alle politiche di sviluppo e coesione l'approccio orientato ai risultati del PNRR;
  • Testo unico per le procedure in materia di energie rinnovabili, per razionalizzare e semplificare il quadro normativo e autorizzativo;
  • Riqualificazione dei lavoratori (pubblici e privati), per l'innalzamento delle competenze in materia di efficientamento energetico e produzione di energia da fonti rinnovabili;
  • Riforma dei Sussidi Ambientalmente Dannosi (SAD) a partire dal 2026;
  • Misure per ridurre i costi di connessione alle reti del gas per gli impianti di produzione di biometano;
  • Strumenti per le imprese per ridurre il rischio finanziario legato all'acquisto di energia da fonti rinnovabili.

Principali misure per le imprese

Le principali misure di investimenti per le imprese, per un totale di 12, 4 miliardi, riguardano:

  • Transizione 5.0: 6,3 miliardi di euro, attraverso lo strumento del credito di imposta, per sostenere la transizione verde e digitale delle imprese, come evoluzione di "Transizione 4.0". La misura interessa i beni digitali (beni 4.0 materiali e immateriali), i beni necessari per l'autoproduzione e l'autoconsumo di energia prodotta da fonti rinnovabili e la formazione del personale in competenze per la transizione ecologica.
  • Supporto alle Piccole e Medie Imprese per l'autoproduzione di energia da fonti rinnovabili: 320 milioni di euro per attivare un livello di investimenti pari ad oltre 600 milioni di euro. La misura prevede sovvenzioni alle PMI per l’acquisto di sistemi e tecnologie digitali per la produzione di energia da fonti rinnovabili per l'autoconsumo, lo stoccaggio e l'accumulo.
  • Supporto al sistema produttivo per la Transizione Ecologica, Tecnologie Net Zero e competitività e resilienza delle filiere produttive strategiche2,5 miliardi di euro per sostenere lo sviluppo delle filiere strategiche per la transizione verso un'economia a zero emissioni, l'efficienza energetica dei processi produttivi e la sostenibilità degli stessi.
  • Contratti di Filiera: 2 miliardi di euro per il finanziamento dei contratti di filiera nei settori agroalimentare, pesca e acquacoltura, silvicoltura, floricoltura e vivaismo.
  • Parco Agrisolare: 850 milioni di euro per le aziende agricole e di allevamento, per sostenere l'installazione di pannelli fotovoltaici, sistemi di gestione intelligente dei consumi elettrici ed accumulatori, nonché per incentivare la realizzazione di tetti energetici.
  • Fondo tematico BEI per il turismo: 308 milioni di euro aggiuntivi per sostenere il rafforzamento strutturale e la competitività del settore turistico.

Ecobonus redditi bassi e giovani

Un apposito Fondo di 1,38 miliardi di euro è dedicato in favore di famiglie a basso reddito e dei giovani, per l'efficientamento energetico degli immobili di edilizia abitativa pubblica e per i condomìni.

Investimenti per start-up

Inoltre, il piano prevede una crescita dell'ambizione digitale, con nuovi investimenti che promuovono lo sviluppo di tecnologie avanzate, sostengono le start-up e investono in ricerca e sviluppo.

Il 25,6% della dotazione complessiva è destinato al sostegno della transizione digitale del paese.

Ricostruzione Emilia Romagna, Toscana e Marche

1,2 miliardi di euro saranno invece destinati ai territori colpiti dagli eventi alluvionali del 2023, per la difesa idraulica, il ripristino della viabilità delle infrastrutture stradali, del patrimonio edilizio residenziale pubblico e delle strutture sanitarie e sociosanitarie pubbliche, delle scuole e delle infrastrutture sportive.

I prossimi passi

Il Consiglio UE ha ora 4 settimane di tempo per approvare la valutazione della Commissione.

L'approvazione consentirà all'Italia di ricevere 0,5 miliardi di euro di prefinanziamento dei fondi REPowerEU.

L'Italia ha già ricevuto 85,4 miliardi di euro nell'ambito del dispositivo per la ripresa e la resilienza, compresi 24,9 miliardi di prefinanziamento e 60,5 miliardi di euro erogati con le prime tre rate.

La Commissione autorizzerà ulteriori erogazioni di fondi in base ai progressi compiuti nell'attuazione degli investimenti e delle riforme.


IL NUOVO PIANO PNRR ITALIANO E' SCARICABILE IN ALLEGATO PREVIA REGISTRAZIONE AL PORTALE

Digitalizzazione

News e approfondimenti che riguardano, in generale, l'adozione di processi e tecnologie digitali per la progettazione, la costruzione e la gestione dell'ambiente costruito.

Scopri di più

Energia

News e approfondimenti sul tema dell’energia: produzione, gestione, impatto sulla sostenibilità, innovazioni.

Scopri di più

Energie Rinnovabili

Tutto quello che riguarda il tema dell’energie rinnovabili: soluzioni, modelli e progettazione, gestione e manutenzione, evoluzione normativa e...

Scopri di più

Impianti Fotovoltaici

Con questo TOPIC si vuole raccogliere tutti gli articoli pubblicati da Ingenio sul tema impianti fotovoltaici.

Scopri di più

Allegati

Leggi anche