Cappotto termico | Facciate Edifici | Isolamento Termico
Data Pubblicazione:

Un Sistema a Cappotto di qualità, correttamente progettato e posato, non presenta problemi di finitura

La finitura, parte integrante del Sistema a Cappotto fornito come kit da un unico produttore, dotato di ETA e marcatura CE, protegge il Sistema dalle sollecitazioni termo-igrometriche e dagli agenti atmosferici e determina l’aspetto estetico della facciata.

Sistema a Cappotto: protezione del sistema alle sollecitazioni termo-igrometriche

La finitura è parte integrante del Sistema a Cappotto, che deve essere fornito come kit da un unico produttore, dotato di certificato di Valutazione Tecnica ETA e marcatura CE. Inoltre, protegge il Sistema dalle sollecitazioni termo-igrometriche e dagli agenti atmosferici e determina l’aspetto estetico della facciata.

Per potere assolvere a queste funzioni è fondamentale che faccia parte del Sistema certificato e non venga comprata a parte. Questo garantisce che le sue prestazioni sono state verificate dal produttore in combinazione con gli altri elementi che compongono il Sistema. Seguendo queste indicazioni ed effettuando una posa a regola d’arte, la facciata non presenterà problemi di finitura. Una facciata con Sistema a Cappotto non richiede maggiore manutenzione di una facciata non isolata, e garantisce invece una migliore protezione e durabilità della struttura dell’edificio.

 

L’intonaco di finitura del Sistema a Cappotto

Per la buona realizzazione di un intonaco di finitura di un Sistema a Cappotto è fondamentale che durante le diverse fasi vengano rispettati alcuni specifici accorgimenti per evitare l’insorgere di possibili problematiche.

Fase di progettazione: è necessario che venga scelta una finitura con le necessarie prestazioni tecniche;
Fase di gestione cantiere: è necessario un corretto stoccaggio dei materiali (al fresco e al riparo dal gelo di confezioni sigillate);
Fase di lavorazione, asciugatura e indurimento: la temperatura ambientale del supporto e dei materiali deve essere almeno >+5°C (per intonaci a base di silicati di almeno +7-8°C) e <+30°C.

In particolar modo, durante la lavorazione è necessario prendere le dovute precauzioni per far fronte a vento o esposizione diretta alla luce solare (irraggiamento solare).

In quest’ultimo caso è consigliabile utilizzare teli ombreggianti. Durante la fase di asciugatura della finitura è raccomandabile predisporre una protezione dei ponteggi contro la piaggia e lavorare in condizioni di umidità relativa inferiore all’80%. Inoltre, se dalla posa alla conclusione della presa e indurimento del rivestimento si presenta il pericolo di gelate notturne, non bisogna applicare il prodotto.

Da tener in considerazione, in presenza di ponteggi, la lunghezza degli ancoraggi, che devono garantire un’adeguata distanza dalle superfici murarie per ottenere uno spazio di lavoro sufficiente alla stesura e lavorazione dell’intonaco di finitura.

Leggi anche: Sistema a cappotto: la nuova guida di Cortexa per scegliere finiture e colori
La nuova guida tecnica Cortexa in supporto dei progettisti nella scelta della finitura per Sistema a Cappotto, con le illustrazioni delle principali caratteristiche funzionali ed estetiche. 

   

Intonaco di finitura e fondo di Sistema

Gli intonaci di finitura vengono realizzati nella maggior parte dei casi utilizzando coloranti e inerti naturali. Non è quindi possibile escludere minime variazioni di colore e struttura. Per questo motivo, per la realizzazione di una facciata, si dovrebbe utilizzare materiale dello stesso lotto.

Gli intonaci di finitura più diffusi sono generalmente in pasta e vengono venduti pronti all’uso. Qualora fosse necessario diluirli, ne va verificata la possibilità consultando la scheda tecnica del prodotto. È importante non introdurre additivi non previsti dal Sistema (antigelo o simili) agli intonaci di finitura e alle eventuali pitture protettive.

L’utilizzo del fondo di Sistema è in generale consigliato perché:

  • facilita l’applicazione dell’intonaco di finitura;
  • uniforma l’assorbimento del supporto;
  • rende più omogenea la colorazione finale, quando pigmentato in tinta alla finitura;
  • in alcuni casi è promotore di adesione tra l’intonaco di base e finitura;
  • riduce l’azione aggressiva ai danni del rivestimento di finitura e dell’eventuale alcalinità residua del rasante.

Il fondo, tuttavia, può essere omesso qualora ciò fosse previsto dalle indicazioni del produttore del Sistema.

Va fatto presente che l’intonaco di base è generalmente realizzato con malte rasanti fortemente alcaline (a base di cemento o calce idraulica o calce aerea) e che l’alcalinità si riduce nel tempo mediante il processo di carbonatazione. Anche per questo è importante che il rivestimento di finitura sia applicato su supporti ben stagionati e quindi non eccessivamente alcalini.

Si consiglia uno spessore minimo dello strato ≥ 1,5 mm con struttura piena e ≥ 2 mm con struttura rigata (“graffiata”). In quest’ultimo caso l’uso di un fondo di colore analogo alla finitura è fortemente consigliato. Per ottenere una superficie con struttura fine, per la quale è necessario un intonaco di finitura con grana sottile, è necessario applicare più mani per raggiungere lo spessore minimo consigliato. È possibile utilizzare anche rivestimenti con granello guida di dimensioni inferiori a 1,5mm, con opportuni accorgimenti, purché facenti parti del Sistema a Cappotto.

>> Per approfondire il tema delle finiture per Sistema a Cappotto, è possibile consultare la Guida Cortexa dedicata


.. CONTINUA LA LETTURA NEL PDF.

SCARICA* E LEGGI L'ARTICOLO INTEGRALE

Nel pdf si continua parlando dell’applicazione della finitura per Sistema a Cappotto e dei possibili errori nella posa.

Per scaricare l’articolo devi essere iscritto.

Iscriviti Accedi

Cappotto termico

Con questo topic "Cappotto termico" raccogliamo gli articoli, news dal mercato e approfondimenti che riguardano l'evoluzione normativa e tecnologica, le prestazioni, le soluzioni applicative dei cappotti termici.

Scopri di più

Facciate Edifici

News e approfondimenti su un tema sempre di grande attualità: quello delle facciate degli edifici. Quindi interventi di conservazione e...

Scopri di più

Isolamento Termico

In edilizia, per isolamento termico si intende "Attitudine a limitare il passaggio di calore in funzione delle condizioni climatiche". Questa è la...

Scopri di più

Leggi anche