Prefabbricati | Calcestruzzo Armato | ASSOBETON - Associazione Nazionale Industrie Manufatti Cementizi
Data Pubblicazione:

Utilizzo delle lastre tralicciate nella realizzazione dei solai a piastra

Milano conferma la sua leadership di “città più alta” d’Italia sia per numero di grattacieli che per altezze raggiunte. Nella costruzione di queste opere i solai a piastra gettati in opera svolgono un ruolo fondamentale, nonostante la tecnologia impiegata abbia qualche aspetto negativo. In questo articolo, il Gruppo Merceologico Solai e doppie lastre di ASSOBETON presenta l’utilizzo di lastre tralicciate prefabbricate come valida alternativa al getto completamente in opera.

I grandi edifici e i solai a piastra

L'epicentro dell'attività edilizia in Italia, e in particolare a Milano, continua a prosperare con lo sviluppo di grandi progetti e grattacieli che caratterizzano il panorama urbano. In questa corsa verso l'alto, i solai a piastra gettati in opera svolgono un ruolo fondamentale, fornendo la base strutturale su cui poggiano le moderne meraviglie architettoniche.

L'adozione da parte dei progettisti di solai in calcestruzzo armato a struttura incrociata ha quindi registrato un notevole aumento.

La strada predominante per la realizzazione di questa struttura bidirezionale comporta però la realizzazione di un getto in opera in calcestruzzo mediante l'utilizzo di casseri specializzati; soluzione che richiede un notevole investimento per l'acquisto, un notevole impegno per la pulizia e lo spazio per conservarli quando non sono in uso. Inoltre, la loro durata è limitata e dipende anche dall’uso corretto e dalla costante presenza di personale altamente qualificato. La necessità di monitorare costantemente le attrezzature sul cantiere è altresì imperativa per ragioni di sicurezza.

Un’alternativa è il noleggio di tali attrezzature, ma ciò può comportare costi potenzialmente maggiori dovuti a danni ai pannelli e alla difficoltà di valutare con precisione i giorni di noleggio delle attrezzature stesse.

Inoltre, l’uso dei solai ad armatura bidirezionale con soletta piena agevola il lavoro dei progettisti (strutturisti e non) nella gestione delle interferenze con gli altri componenti edilizi (specialmente gli impianti) ed una certa facilità di gestire la struttura del solaio all’interno dei programmi di calcolo e progettazione.

In verità le soluzioni proposte dai prefabbricati, come vedremo, possiedono sostanzialmente le medesime caratteristiche e possono essere impiegate facilmente in sostituzione del getto pieno con diversi vantaggi.

Se invece queste soluzioni sono inserite subito nel progetto i vantaggi aumenteranno grazie alla possibilità di ridurre sensibilmente le masse ed i carichi; a pari prestazioni di solaio verranno a ridursi le azioni dinamiche (sisma) ed i carichi in fondazione con beneficio delle strutture di elevazione (setti e pilastri) e fondazioni.


Utilizzo delle lastre tralicciate

Le lastre prefabbricate per la realizzazione di solai ad armatura incrociata sono già state usate in passato spesso nella versione di mero cassero a perdere, oppure senza alleggerimento, sia in ambiente civile che industriale.

La capacità negli anni dei prefabbricatori è stata quella di renderla un vero e proprio prodotto ottimizzato sia dal punto di vista tecnico che di calcolo.

Ad esempio, l’alleggerimento svolge un ruolo sia di riduzione della massa del solaio ma nel contempo da vera e proprio “guida” per la posa dell’armatura integrativa, il traliccio, invece, gestisce sia le fasi transitorie di movimentazione, trasporto e banchinaggio ma può offrire un notevole incremento della resistenza a taglio e punzonamento del solaio.

La serializzazione della produzione inoltre ha permesso lo sviluppo di metodi di calcolo più dedicati e raffinati con la possibilità di valutare in modo preciso le azioni e le deformazioni sui componenti più snelli con analisi non lineari che tengano conto sia della fessurazione che degli effetti a lungo termine sul calcestruzzo (fluage).

Inoltre, la possibilità di discretizzare le azioni offre la possibilità di ottimizzare il consumo di acciaio e calcestruzzo gestendo in maniera precisa le zone di armature integrative e gli arretramenti degli alleggerimenti.

C’è inoltre da sfatare il mito che la presenza di alleggerimento riduca significativamente le prestazioni acustiche.

Tutti i cantieri sottoposti a prove di isolamento acustico aereo (R’W) e di calpestio (L’nw) hanno ottenuto risultati paragonabili a quelli dei solai gemelli in getto pieno in quanto la soluzione, vista nel complesso della sua stratigrafia rimane sostanzialmente inalterata paragonando la soluzione prefabbricata e quella in opera.

La stessa cosa si può dire in merito alla resistenza al fuoco; l’unico accorgimento essenziale è quello di prevedere uno sfiato per ogni singolo alleggerimento.

Schematizzazione esemplificativa del solaio alleggerito ad armatura bidirezionale
Schematizzazione esemplificativa del solaio alleggerito ad armatura bidirezionale
(Credits: ASSOBETON)

  

Calcolo raffinato della deformazione a breve e lunga durata
Calcolo raffinato della deformazione a breve e lunga durata
(Credits: ASSOBETON)

  

Esempio di discretizzazione delle azioni del solaio, integrazione delle azioni in strip monodirezinali per un maggiore controllo del dimensionamento e calcolo.
Esempio di discretizzazione delle azioni del solaio, integrazione delle azioni in strip monodirezinali per un maggiore controllo del dimensionamento e calcolo.
(Credits: ASSOBETON)

  

Mappatura di una sezione per la resistenza al fuoco.
Mappatura di una sezione per la resistenza al fuoco.
(Credits: ASSOBETON)


....CONTINUA LA LETTURA NEL PDF.

Per scaricare l’articolo devi essere iscritto.

Iscriviti Accedi

Calcestruzzo Armato

Aggiornamenti e approfondimenti sull'evoluzione dei materiali a base cementizia, normative pertinenti, utilizzi innovativi, sviluppi tecnici e opinioni di esperti.

Scopri di più

Prefabbricati

I prefabbricati sono elementi costruttivi o intere strutture che vengono fabbricati in un luogo diverso rispetto al sito di installazione finale....

Scopri di più

Leggi anche