Piscina in vetroresina o in acciaio: quale adesivo scegliere per il rivestimento?

Litoelastic EVO è l’adesivo versatile adatto a qualsiasi tipo di materiale e perfetto qualsiasi sottofondo, ideale per l’incollaggio su strutture in metallo o nelle piscine in vetroresina

Litokol, azienda leader per i sistemi di posa sicura, propone linee guida per una corretta progettazione ed esecuzione dell’impermeabilizzazione e della posa di elementi in ceramica, gres-porcellanato, grandi lastre, marmi, pietre naturali e mosaici vetrosi o ceramici in vasche e piscine. Tra le varie tipologie costruttive delle piscine alternative al cemento armato esistono: le strutture in acciaio e quelle in vetroresina.

 

Piscine in vetroresina - adesivo universale Litoelastic EVO

 

Rivestire una piscina con struttura in acciaio: ecco come fare

L’acciaio inossidabile vanta una lunga tradizione nell’edilizia, ha pochi costi di manutenzione, una lunga durata nel tempo, versatilità nella lavorazione e resistenza alle basse temperature. L’acciaio utilizzato deve essere resistente alla corrosione e pertanto classificato come acciaio Inox AISI 316 o AISI 316L (Low carbon).

In questa tipologia di piscine è possibile incollare direttamente sul supporto metallico un rivestimento ceramico o un mosaico utilizzando l’adesivo reattivo flessibilizzato Litoelastic EVO. L’elevata adesione a qualsiasi tipo di supporto e l’estrema deformabilità, conferiscono a Litoelastic EVO la proprietà di assorbire eventuali movimenti strutturali o dilatazioni termiche del supporto, garantendo un incollaggio tenace e duraturo nel tempo. È possibile inoltre utilizzare il medesimo prodotto applicato con spatola liscia in acciaio, al fine di eseguire una rasatura/impermeabilizzazione in spessori di 2/3 mm.

Nel caso la platea sia costituita da un massetto cementizio è indispensabile eseguirne l’impermeabilizzazione prima della posa.

Incollare preventivamente le bandelle Litoband SK in corrispondenza dei raccordi tra platea cementizia e le pareti in metallo utilizzando Litoelastic EVO. La continuità delle bandelle di Litoband SK tra gli angoli orizzontali e verticali della struttura viene assicurata con l’inserimento dei pezzi speciali di raccordo Litoband SK IC (angoli interni) e Litoband SK EC (angoli esterni).

Terminata la fase di sigillatura di tutti i raccordi, si può procedere all’impermeabilizzazione della superficie cementizia applicando una membrana impermeabilizzante polimero-cemento di classe DM 02 P come Elastocem o Coverflex inserendo la rete in fibra di vetro Litomesh tra i 2 strati o la membrana impermeabile pronta all’uso in dispersione di classe DM 01 P Aquamaster, senza l’utilizzo della rete, assicurando la completa copertura della superficie. Una volta completata l’impermeabilizzazione si potrà procedere con la posa del rivestimento scelto utilizzando l’adesivo reattivo flessibilizzato Litoelastic EVO.

 

Litoelastic EVO - Rivetsimento piscina acciaio

 

Rivestire una piscina con struttura in vetroresina: ecco come fare

Le piscine in vetroresina sono sempre più richieste, perché veloci nella costruzione e più economiche rispetto ad altre soluzioni in commercio.

Litokol va incontro a questa esigenza del mercato con Litoelastic EVO che permette in modo semplice e sicuro di posare piastrelle o mosaico su questa tipologia di strutture.

La loro caratteristica è quella di essere costruite con strati di resina e fibra di vetro applicati su appositi stampi. La vasca risulta essere quindi un unico monoblocco che sarà in seguito personalizzato con accessori e finiture di vario genere.

Poiché le piscine in vetroresina non sono autoportanti vengono normalmente interrate e non lasciate fuori terra.

Essendo sensibili ad assestamenti e cedimenti del terreno, è sempre preferibile realizzare una soletta in cemento armato a cui ancorare il fondo vasca al fine di ridurre tale rischio.

Il rivestimento interno delle piscine in vetroresina è realizzato con gel-coat (prodotto a base di resina poliestere) liscio e gradevole al tatto. Per migliorare l’estetica di questa tipologia di piscine, è possibile rivestire pavimento e pareti con mosaico, piastrelle ceramiche o altri materiali.

In questo caso è possibile la posa di piastrelle ceramiche o di mosaico direttamente sulla superficie grazie all’utilizzo di Litoelastic EVO, previa carteggiatura e successiva rimozione della polvere.

 

Litoelastic EVO - adesivo universale piscine vetroresina

Litoelastic EVO di Litokol: l'adesivo universale per sottofondi non tradizionali

Litoelastic EVO è un adesivo universale che ha il grande vantaggio di essere molto flessibile e quindi adatto ad incollare a pavimento e parete qualsiasi tipo di materiale: piastrelle ceramiche, gres porcellanato, mosaici, pietre naturali e ricomposte anche su sottofondi non tradizionali come legno, metallo e vetroresina.

Nello specifico è un adesivo reattivo flessibilizzato a due componenti ad alte prestazioni per la posa in interni ed esterni a pavimento e parete. Idoneo per sovrapposizioni, pavimenti riscaldanti e piscine. Prodotto a bassissima emissione di sostanze organiche volatili (VOC).

 

Supporti idonei

Litoelastic EVO è idoneo per applicazioni soggette a severe condizioni di esercizio tipo: piscine, hammam, vasche idromassaggio, pavimentazioni soggette a traffico pesante, piastrellature esposte a forti sbalzi termici.

 

Vantaggi

  • Prodotto particolarmente versatile idoneo per la posa in piscine in interno ed esterno, di qualsiasi tipo di piastrelle ceramiche comprese le lastre sottili o in pietra naturale con retro rinforzato, mosaici ceramici e vetrosi anche trasparenti e pietre naturali.
  • Eccezionale adesione sia sulle impermeabilizzazioni costituite dalle membrane AquamasterElastocemCoverflex e Litoproof Extreme di Litokol ma anche su supporti non tradizionali come lamiere metalliche, acciaio Inox, vetroresina o impermeabilizzazioni realizzate con membrane reattive epossi-poliuretaniche a due componenti.
  • Adesivo reattivo formulato con particolari materie prime che conferiscono al prodotto una eccezionale facilità di applicazione, unica nel suo genere.
  • Prodotto caratterizzato da alta deformabilità e ottima resistenza all’acqua.
  • Prodotto non è classificato come merce pericolosa e quindi esente da limitazioni per il trasporto stradale, navale, aereo e ferroviario (classi ADR-ADN-IMDG-IATA).
  • Indicato per la posa di mosaici artistici con composizioni complesse montati su stuoie di vetro.
  • Prodotto a bassissima emissione di sostanze organiche volatili (VOC).
  • Conforme alla classe EC1PLUS secondo protocollo EMICODE e alla classe A+ (Émission dans l’air intérieur - French Regulations)
  • Prodotto classificato R2T secondo la normativa europea EN 12004

Nel caso di piscine o vasche idromassaggio realizzate su imbarcazioni, è consigliabile utilizzare la versione Litoelastic EVO FR, con bassa propagazione di fiamma conforme alla direttiva 2014/90/EU (MED) secondo la norma IMO 2010 FTP Code, per l’impiego in ambito navale.

 

Litoelastic EVO di Litokol

 

Il progetto Zherorisk® di Litokol

Litoelastic rientra tra i prodotti del progetto Zherorisk® di Litokol che ha come obiettivo quello di creare benessere per tutti con soluzioni uniche e vuole trasmettere valori di eccellenza. Litokol ha così sviluppato una generazione innovativa di prodotti per l’edilizia, ecocompatibili e “a zero rischi”. Lo scopo è quello di garantire la sicurezza delle persone attraverso quattro aspetti: la salvaguardia della salute degli operatori professionali, della qualità dell’aria di abitazioni, luoghi di lavoro e svago, dell’ambiente e della sicurezza nel trasporto delle merci.

La parola EVO applicata ai prodotti di nuova generazione come Litoelastic sottolinea infatti l’evoluzione e la rivoluzione in chiave ecocompatibile che è in atto in Litokol. La sfida della ricerca Zherorisk® è stata quella di ridurre drasticamente l’emissione di sostanze organiche volatili (VOC), principale causa dell’inquinamento indoor, pur mantenendo inalterate le proprietà chimico-fisiche dei prodotti. Ma non solo, con le nuove sostanze di base sviluppate grazie al progetto Zherorisk® è stato possibile ottenere prodotti con minima etichettatura di rischio (non corrosivi, non tossici, non pericolosi per l’ambiente) e esente da limitazioni per il trasporto stradale (ADR), aereo e ferroviario. Possono inoltre essere trasportati via nave, in container senza certificazione navale IMO (International Maritime Organization) consentendo un notevole risparmio sui costi delle spedizioni e sui tempi della logistica. Tutte le caratteristiche dei prodotti Zherorisk® sono certificate da Enti terzi di ricerca.

Litoelastic ha anche ottenuto la certificazione EPD (Environmental Product Declaration) che documenta gli effetti ambientali di un prodotto durante tutte le sue fasi di vita.

 

Stai progettando o ristrutturando una piscina? Scopri i suggerimenti di Litokol

SCARICA il nuovo catalogo Piscine 

SCARICA le schede tecniche Litoeslatic EVO, Litoelastic EVO FR

Adesivi Litokol