Normativa Tecnica | Muratura | Muratura Armata
Data Pubblicazione:

Progettare in muratura: pubblicata la versione 2022 dell'Eurocodice 6 Parte 1-1

Nel mese di maggio 2022 UNI ha messo a disposizione la norma UNI EN 1996-1-1:2022, dedicata alla progettazione di edifici e costruzioni civili, o loro parti, in muratura non armata, armata, precompressa e confinata.

On line la UNI EN 1996-1-1:2022

Nella norma UNI EN 1996-1-1:2022 vengono fornite le basi per la progettazione degli edifici e delle opere civili in muratura, in cui vengono trattate le costruzioni in muratura ordinaria (non armata), in muratura armata e in muratura confinata.

Vengono anche forniti i principi della progettazione della muratura precompressa.

La norma non è valida per elementi in muratura di dimensioni inferiori a 0,04 m2 in pianta.

Per le tipologie di strutture non interamente trattate dalla norma, per nuovi utilizzi strutturali di materiali di uso consolidato, per nuovi materiali, o per i casi in cui la costruzione debba essere soggetta ad azioni o fenomeni di carattere eccezionale, le disposizioni date nella norma possono essere applicabili, ma possono necessitare di integrazioni.

La norma fornisce regole dettagliate che sono applicabili principalmente agli edifici ordinari.

L'applicabilità di queste regole può essere soggetta a limitazioni, per ragioni pratiche o in conseguenza delle semplificazioni adottate; eventuali limiti di applicabilità vengono indicati nel testo, laddove necessario.

La norma non tratta:

  • la resistenza al fuoco (che è trattata nella EN 1996-1-2);
  • aspetti particolari legati a tipologie speciali di edifici (ad esempio gli effetti dinamici in edifici alti);
  • aspetti particolari legati a tipologie speciali di costruzioni civili (come ponti, dighe, ciminiere o serbatoi in muratura);
  • aspetti particolari legati a specifiche tipologie strutturali (quali gli archi e le cupole);
  • murature in cui vengono utilizzate malte a base di gesso, con o senza cemento;
  • murature in cui gli elementi non sono messi in opera secondo una disposizione in corsi regolari (ad esempio la muratura in pietrame irregolare);
  • la muratura armata o rinforzata con materiali diversi dall'acciaio.

L'attuale norma sostituisce la UNI EN 1996-1-1:2013.

PER ACQUISTARLA VAI SUL SITO DELL'UNI


La famiglia degli Eurocodici

Gli Eurocodici sono le norme europee che disciplinano la progettazione strutturale e geotecnica in Europa e sono stati concepiti con l’obiettivo di armonizzare ed integrare le norme tecniche vigenti negli stati membri, riorganizzandole in uno strumento normativo comunitario.

Gli Eurocodici attualmente disponibili sono raggruppati in 10 famiglie, ovvero una norma generale e nove famiglie di norme specialistiche:

  • Eurocodice 0 (EN 1990) “Criteri generali di progettazione strutturale”;
  • Eurocodice 1 (EN 1991) “Azioni sulle strutture”;
  • Eurocodice 2 (EN 1992) “Progettazione delle strutture in calcestruzzo”;
  • Eurocodice 3 (EN 1993) “Progettazione delle strutture in acciaio”;
  • Eurocodice 4 (EN 1994) “Progettazione delle strutture composte acciaio-calcestruzzo”;
  • Eurocodice 5 (EN 1995) “Progettazione delle strutture in legno”;
  • Eurocodice 6 (EN 1996) “Progettazione delle strutture in muratura”;
  • Eurocodice 7 (EN 1997) “Progettazione geotecnica”;
  • Eurocodice 8 (EN 1998) “Progettazione delle strutture per la resistenza sismica”;
  • Eurocodice 9 (EN 1999) “Progettazione delle strutture in alluminio”.
Immagine tratta da: “Sousa, M.L., Dimova, S. Athanasopoulou, A., Iannaccone, S. Markova, J., State of harmonised use of the Eurocodes, EUR 29732 EN, Publications Office of the European Union, Luxembourg, 2019, ISBN 978-92-76-02911-3, doi:10.2760/22104, JRC115181″.

L’Eurocodice 6

L’Eurocodice 6 si applica al progetto di edifici e di costruzioni civili, o loro parti, in muratura non armata, armata, precompressa e confinata e si suddivide in diverse parti indicate sotto. 

La UNI EN 1996 (tutte le parti) si occupa solo dei requisiti di resistenza, funzionalità e durata di strutture. Altri requisiti, ad esempio, riguardanti l'isolamento termico o acustico, non sono considerati.

La UNI EN 1996 (tutte le parti) non copre i requisiti specifici della progettazione antisismica. Disposizioni relative a tale
i requisiti sono forniti nella EN 1998 (tutte le parti), che integra ed è coerente con la EN 1996 (tutte le parti).

La UNI EN 1996 (tutte le parti) non copre i valori numerici delle azioni sulle opere edili e di ingegneria civile da tenere in considerazione nella progettazione che sono invece forniti nella EN 1991.

Il presente documento è stato preparato dal Comitato Tecnico CEN/TC 250 “Structural Eurocode”, la cui segreteria è curata da BSI. Il CEN/TC 250 è responsabile di tutti gli Eurocodici strutturali e gli è stata assegnata la responsabilità per le questioni di progettazione strutturale e geotecnica dal CEN.

L’Eurocodice 6 comprende 3 parti:

  • EN 1996-1 Regole generali per strutture di muratura armata e non armata
  • EN 1996-2 Considerazioni progettuali, selezione dei materiali ed esecuzione delle murature
  • EN 1996-3 Metodi di calcolo semplificato per strutture di muratura non armata

La stessa Parte 1 è divisa in 2 sotto-parti:

  • EN 1996-1-1 Regole generali per strutture di muratura armata e non armata
  • EN 1996-1-2 Progettazione strutturale contro l'incendio

Le novità della versione 2022

Di seguito le principali novità rispetto alla precedente edizione:

  • miglioramento della verifica del carico combinato;
  • miglioramento del fattore di riduzione della capacità per snellezza ed eccentricità;
  • aggiunta del coefficiente di attrito per taglio fuori piano;
  • aggiunta di norme per la muratura confinata;
  • aggiunta di allegati informativi per forme complesse e proprietà medie dei materiali.

Leggi anche