Digitalizzazione | Ponti e Viadotti | Software Strutturali | HARPACEAS SRL
Data Pubblicazione:

Trasformazione digitale e sicurezza di ponti esistenti, cantieri e strutture speciali

Mixed Reality, Digital twin, neuroscienze e intelligenza artificiale sono solo alcune delle innovazioni tecnologiche digitali a supporto della sicurezza che saranno approfondite durante il seminario online dell'8 febbraio organizzato da Harpaceas.

Sicurezza dei ponti esistenti: il ruolo della digitalizzazione

Il settore delle costruzioni sta vivendo da diversi anni una grande trasformazione digitale.
La crescente adozione di modelli digitali per le attività progettuali e costruttive (con il conseguente incremento di controlli su base di modello rispetto a quelli su base documentale) spinge sempre più aziende a valutare nuovi contesti di applicazione dei modelli BIM e tra questi il tema della sicurezza risulta essere uno dei trend maggiormente in crescita.

Uno degli ambiti dove la digitalizzazione può dare un essenziale contributo è il tema della sicurezza dei ponti esistenti.

L’emanazione del DL 109/2018, cosiddetto Decreto Genova, e la situazione di degrado effettiva di queste opere ha portato il Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici italiano a redigere una procedura standard per la gestione del rischio dei ponti esistenti, le Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio di ponti esistenti dal DM n. 578 del 17/12/2020.

L’inizializzazione e lo sviluppo delle procedure di controllo possono essere supportate anche utilizzando il BIM.

Dall’altro lato, sono sempre più le iniziative, nazionali e internazionali, che pongono la sostenibilità delle infrastrutture come priorità tra i vari obiettivi di sviluppo, quali il Recovery Fund (Next generation EU) a livello europeo e il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) a livello italiano.

Innovazioni tecnologiche digitali per la sicurezza dei cantieri

Un altro ambito è la sicurezza nei cantieri. Vi è un urgente necessità di monitorare e prevenire incidenti, errori ed inefficienze.

I dati degli incidenti sul lavoro relativi al settore delle costruzioni rilevati nel periodo 2014 - 2018, messi recentemente a disposizione dall’INAIL, se da un lato denotano un trend decrescente nel periodo, dall'altro si attestano su una media annua di circa 32.000 incidenti di cui più del 35% classificati come gravi e con un indice di incidenza (infortuni per 1.000 addetti) superiore alla media relativa a tutti i settori.

L’impiego di innovazioni tecnologiche, in particolare quelle digitali, fin dalle fasi di pianificazione delle attività che si svolgeranno in cantiere, possono contribuire alla riduzione del fenomeno permettendo di ridurre in modo significativo i costi legati a tali infortuni con risvolti positivi sia per i lavoratori sia per le imprese.

PontiSicuri, è il pacchetto che comprende i software BIM authoring più innovativi e specialistici del mondo delle infrastrutture proposto da Harpaceas grazie ad un progetto di ricerca scientifica con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell'Università di Pisa, risponde al flusso di lavoro definito dalle Linee guida per la classificazione e gestione del rischio, la valutazione della sicurezza ed il monitoraggio di ponti esistenti.
Vuoi maggiori informazioni? Contattaci.

Gli obiettivi del seminario dedicato alla "Trasformazione digitale e sicurezza di ponti esistenti, cantieri e strutture speciali"

Il seminario online “Trasformazione digitale e sicurezza di ponti esistenti, cantieri e strutture speciali”, organizzato da Harpaceas e in programma mercoledì 8 febbraio 2023 dalle ore 11:30, si pone diversi obiettivi:

  • evidenziare i vantaggi nell’utilizzo di una piattaforma di generazione digital twin e gestione digitale delle informazioni, per l’analisi predittiva del livello di sicurezza di infrastrutture;
  • illustrare come le tecnologie di realtà Aumentata e Mista consentano la fruizione dei modelli digitali direttamente in cantiere tramite la sovrapposizione dei modelli digitali al contesto reale per la verifica delle conformità al piano della sicurezza;
  • evidenziare l’efficacia di queste tecnologie per il supporto sia per l'affiancamento da remoto degli operatori sia per l'addestramento e l'accessibilità alla documentazione;
  • mostrare come le neuroscienze e l’intelligenza artificiale consentono di valutare il corretto utilizzo di dispositivi di protezione individuale obbligatori, se sia rispettata la distanza di sicurezza tra uomini e mezzi, se ci sono aree del cantiere pericolose per lo spostamento di oggetti pesanti;
  • presentare l’utilità e l’efficacia della tecnologia di MR per la verifica di sicurezza in cantiere di strutture speciali quali i ponteggi con il progetto pilota condotto da Cimolai Spa.

ISCRIVITI ORA AL SEMINARIO - CLICCA QUI

Leggi anche