Concorsi di progettazione | Architettura
Data Pubblicazione:

Concorso di progettazione per la riqualificazione e la valorizzazione della Rocca del Leone

Al via il concorso a due gradi per la riqualificazione e la valorizzazione dell'interno della Rocca del Leone di Castiglione del Lago (PG) da convertire in Arena per pubblici spettacoli all’aperto. Scadenza per l'iscrizione e l'invio degli elaborati di primo grado fissata al marzo 2023. Il bando completo si trova a fine articolo nella sezione Allegati.

Riqualificare e valorizzare l'interno della rocca per realizzare un Arena

La parte terminale del promontorio su cui sorge il Centro storico di Castiglione del Lago possiede un patrimonio storico e naturalistico di elevato valore costituito dai giardini che circondano il palazzo Rinascimentale, sede del percorso museale, dal giardino interno alla rocca adibito a teatro all’aperto e dal parco naturale ed incontaminato che circonda la parte esterna del complesso della Rocca fino alle sponde del lago.

Oggetto del concorso è l’acquisizione, dopo l’espletamento del secondo grado, di un progetto con livello di approfondimento pari a quello di un "Progetto di fattibilità tecnica ed economica", con la conseguente individuazione del soggetto vincitore a cui, previo reperimento delle risorse economiche necessarie, affidare, con procedura negoziata senza bando, le fasi successive della progettazione.

Nello specifico, la riqualificazione e la valorizzazione dell’interno della Rocca del Leone, così da adibirla ad Arena per pubblici spettacoli con una capienza di circa 1200 spettatori o un Caffè-Book da concertare con il risanamento conservativo dei ruderi della Chiesa.

Il costo stimato per la realizzazione dell'opera, comprensivo degli oneri della sicurezza, è di € 730.000,00 al netto di I.V.A.

Scarica il bando in fondo all'articolo nella sezione Allegati.

Le scadenze

Le iscrizioni con l'invio elaborati e la documentazione amministrativa 1° grado è fissato il giorno 15 febbraio 2023 con la chiusura fissata al 15 marzo 2023. L'invio degli elaborati e documentazione amministrativa di 2° grado è fissato al 15 maggio 2023 con scadenza al giorno 15 giugno 2023.

Chi può partecipare

Possono partecipare al concorso gli operatori economici in forma singola o associata di cui all’art. 46, comma 1 del Codice, che non siano soggetti alle cause di esclusione di cui all’art. 80 dello stesso Codice e che siano in possesso dei seguenti requisiti di idoneità professionale:

  • professionisti iscritti, al momento della partecipazione alla gara, al relativo albo professionale previsto dai vigenti ordinamenti, ovvero abilitati all'esercizio della professione secondo le norme dei Paesi dell'Unione europea cui appartiene il soggetto;
  • Società di ingegneria e S.T.P., iscritti nel registro tenuto dalla Camera di commercio industria, artigianato e agricoltura.

Gli elaborati richiesti per il primo grado

Gli elaborati richiesti per il primo grado sono:

  • relazione illustrativa - massimo 2 facciate formato A4 - orientamento verticale –carattere Times New Roman di dimensione 10, per un massimo di 8.000 battute spazi compresi. La relazione metterà in evidenza i concetti espressi graficamente, con particolare riferimento ai criteri di valutazione indicati nel bando. Non sono ammessi schemi grafici ed immagini;
  • verifica di coerenza con il programma funzionale allegato (che costituisce implicita verifica di coerenza con i limiti di costo delle opere);
  • n.1 tavola grafica - formato A1 - orientamento orizzontale - tecnica rappresentativa libera in bianco e nero e/o colori, contenente la rappresentazione dell'idea progettuale che si intenderà sviluppare nel 2° grado, mediante schema planimetrico, schemi funzionali dei diversi livelli e rappresentazioni tridimensionali.

Gli elaborati richiesti per il secondo grado

Gli elaborati richiesti per il secondo grado sono:

  • relazione illustrativa - massimo 4 facciate formato A4 - orientamento verticale – Times New Roman di dimensione 10, per un massimo di 18.000 battute spazi compresi. La relazione metterà in evidenza i concetti espressi graficamente, con particolare riferimento ai criteri di valutazione indicati nel bando. Non sono ammessi schemi grafici ed immagini;
  • n.3 Tavole grafiche - formato A1 – orientamento orizzontale - tecnica rappresentativa libera in bianco e nero o a colori; stampa su una sola facciata, contenenti planimetria generale (livello coperture) – scala 1:500, planimetria - scala 1:200, prospetti e alcune sezioni significative - scala 1:200rappresentazioni tridimensionali.

Il montepremi

Il Concorso prevede un montepremi che ammonta complessivamente a €. 21.000,00.

Tale somma sarà così distribuita:

  • 1° classificato: 11.000,00 Euro;
  • 2°/3°/4°/5° classificato: 2.500,00 Euro.

Per saperne di più

Allegati

Leggi anche