Droni | Rilievo e Localizzazione | Geomatica
Data Pubblicazione:

Pilotare un drone: tutto quello che devi sapere su come ottenere il patentino

Questa è la seconda parte di una Guida dedicata all'uso dei droni in edilizia e in ambito territoriale. Nell'articolo una serie di informazioni utili sugli attestati di pilotaggio uav e le modalità di svolgimento degli esami per ottenere il patentino.

L'uso dei droni dall'edilizia al rilievo territoriale nell'era del Digital Twin - 2^parte

Con questa seconda nota sui sistemi di volo o DRONI, si entra nel vivo delle questioni pratiche, e si parla ancora di norme, permessi autorizzativi e privacy, mentre dalla prossima uscita il lettore comincerà ad entrare nel vivo dei temi operativi e tecnici. Buona lettura.

Introduzione al mondo dei DRONI
Per entrare nel mondo dei droni ed eventualmente pilotarne uno in applicazioni professionali, occorre conoscerne i riferimenti normativi, gli ambiti applicativi, le tipologie e i regolamenti delle varie certificazioni, di cui in questo articolo se ne fa una sintesi.
CLICCA QUI PER APPROFONDIRE
Leggi la prima parte della Guida all'uso dei Droni per il rilievo in ambito territoriale e in edilizia.

Droni: gli attestati di pilotaggio uav

Per gli uav con mtom inferiore a 250 gr non è richiesto alcun attestato di pilotaggio.

Per le operazioni in categoria "Limited Open" invece occorre acquisire lo specifico attestato di pilotaggio che consente di svolgere le diverse attività di sorvolo nei differenti scenari (A1-A2-A3), ovvero:

  • A1/A3: Attestato "base" conseguibile mediante esame online da casa collegandosi direttamente al sito ENAC al costo di 31€ per sei tentativi.
    L’esame è costituito da un quiz di 40 domande a scelta multipla, si hanno a disposizione 60 minuti per rispondere e, per il superamento è necessario che il 75% delle risposte sia corretto.
  • A2: Per sostenere l'esame A2 occorre essere già in possesso dell'attestato A1/A3 da almeno 15 gg. e necessita di un'autodichiarazione in cui si affermi di aver completato un percorso formativo sulla guida e sulle manovre degli uav.
    Lo svolgimento dell'esame è di tipo "sorvegliato" (proctored) e dovrà essere sostenuto presso un'Entità Riconosciuta da ENAC.
    L'esame è costituito da 30 domande a risposta multipla da completare in 60 minuti, ed è considerato superato quando vengono raggiunti almeno 45 punti, corrispondenti al 75% del punteggio massimo di 60.
    Il costo di iscrizione è di 31€ e dà diritto a tre tentativi.
  • Specific: Per chi è in possesso dei precedenti attestati CRO rilasciati da Enac è possibile effettuare la conversione diretta per gli scenari standard nazionali STS.
    Per chi volesse acquisire tale attestato deve essere in possesso già di quello A2, ma ad oggi Enac ha fornito solamente gli argomenti su cui verterà l'esame teorico mentre non ha dato indicazioni sulle entità riconosciute né sulle modalità di svolgimento dell'esame che ragionevolmente sarà comunque teorico e pratico.
L’ente europeo EASA è il punto di riferimento per la normativa.

In allegato, l'articolo in formato PDF con ulteriori dettagli sui corsi e scuole di addestramento nonché una serie indicazioni in materia di privacy riguardo la gestione dei dati acquisiti. SCARICA L'ARTICOLO.

Per scaricare l’articolo devi essere iscritto.

Iscriviti Accedi

Leggi anche