Normativa Tecnica | Costruzioni Metalliche | Progettazione
Data Pubblicazione:

Progettare in acciaio: pubblicata la versione 2022 dell'Eurocodice 3 Parte 1-1

Nel mese di dicembre 2022 UNI ha messo a disposizione la norma UNI EN 1993-1-1:2022.

On line la UNI EN 1993-1-1:2022

Si tratta della Parte 1-1 dell'Eurocodice 3, ossia quella relativa alla Regole generali e regole per gli edifici sostituendo la versione del 2014.

La norma fornisce le regole di base per la progettazione delle strutture di acciaio. Fornisce inoltre disposizioni specifiche per la progettazione strutturale degli edifici in acciaio.

Tali disposizioni integrative sono indicate con la lettera "B" dopo il numero del comma, quindi ( ) B.

Le ipotesi della EN 1990 si applicano alla FprEN 1993-1-1.

La presente norma è concepita per essere usata insieme alla EN 1990, alla EN 1991 (tutte le parti), alle parti della EN 1992 alla EN 1999 in cui le strutture di acciaio strutture o le componenti di acciaio sono citate in tali documenti, alle EN 1090-2, EN 1090-4 e EN, EAD e ETA per i prodotti da costruzione relativi alle strutture di acciaio.

PER ACQUISTARLA VAI SUL SITO DELL'UNI


La famiglia degli Eurocodici

Gli Eurocodici sono le norme europee che disciplinano la progettazione strutturale e geotecnica in Europa e sono stati concepiti con l’obiettivo di armonizzare ed integrare le norme tecniche vigenti negli stati membri, riorganizzandole in uno strumento normativo comunitario.

Gli Eurocodici attualmente disponibili sono raggruppati in 10 famiglie, ovvero una norma generale e nove famiglie di norme specialistiche:

  • Eurocodice 0 (EN 1990) “Criteri generali di progettazione strutturale”;
  • Eurocodice 1 (EN 1991) “Azioni sulle strutture”;
  • Eurocodice 2 (EN 1992) “Progettazione delle strutture in calcestruzzo”;
  • Eurocodice 3 (EN 1993) “Progettazione delle strutture in acciaio”;
  • Eurocodice 4 (EN 1994) “Progettazione delle strutture composte acciaio-calcestruzzo”;
  • Eurocodice 5 (EN 1995) “Progettazione delle strutture in legno”;
  • Eurocodice 6 (EN 1996) “Progettazione delle strutture in muratura”;
  • Eurocodice 7 (EN 1997) “Progettazione geotecnica”;
  • Eurocodice 8 (EN 1998) “Progettazione delle strutture per la resistenza sismica”;
  • Eurocodice 9 (EN 1999) “Progettazione delle strutture in alluminio”.
Immagine tratta da: “Sousa, M.L., Dimova, S. Athanasopoulou, A., Iannaccone, S. Markova, J., State of harmonised use of the Eurocodes, EUR 29732 EN, Publications Office of the European Union, Luxembourg, 2019, ISBN 978-92-76-02911-3, doi:10.2760/22104, JRC115181″.

L’Eurocodice 3

L’Eurocodice 3 si applica al progetto di edifici e di costruzioni civili in acciaio e si suddivide in diverse parti indicate sotto. L'Eurocodice 3 risponde ai principi e requisiti di sicurezza e di servizio delle strutture, conprendendo i requisiti di resistenza, servizio, durabilità e resistenza al fuoco.

L’Eurocodice 3 comprende sei parti:

  • EN 1993-1 Regole Generali e Regole per gli Edifici
  • EN 1993-2 Ponti in Acciaio
  • EN 1993-3 Torri, pali e ciminiere
  • EN 1993-4 Silos, serbatoi e condotte
  • EN 1993-5 Pali e palancole
  • EN 1993-6 Strutture per apparecchi di sollevamento

La stessa Parte 1 è divisa in 12 sotto-parti:

  • EN 1993-1-1 Regole Generali e Regole per gli Edifici
  • EN 1993-1-2 Progettazione contro l’incendio
  • EN 1993-1-3 Regole supplementari per l’impiego dei profilati e delle lamiere sottili piegati a freddo
  • EN 1993-1-4 Regole supplementari per acciai inossidabili
  • EN 1993-1-5 Elementi strutturali a lastra
  • EN 1993-1-6 Resistenza e stabilità delle strutture a guscio
  • EN 1993-1-7 Strutture a lastra ortotropa caricate al di fuori del piano
  • EN 1993-1-8 Progettazione dei collegamenti
  • EN 1993-1-9 Fatica
  • EN 1993-1-10 Resilienza del materiale e proprietà attraverso lo spessore
  • EN 1993-1-11 Progettazione di strutture con elementi tesi
  • EN 1993-1-12 Regole aggiuntive per l’estensione della EN 1993 fino agli acciai di grado S 700

Leggi anche