Codice Appalti

Il codice degli Appalti e delle Concessioni, o meglio il “Codice dei contratti pubblici”, è la normativa che disciplina i rapporti tra la pubblica amministrazione e le società incaricate a svolgere determinate opere pubbliche.

In questo momento il Codice dei contratti pubblici in vigore è quello emanato con decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50. Alla sua entrata in vigore, ha abrogato il precedente codice dei contratti pubblici di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 163. È stato modificato con il D. Lgs.56/2017 ed è stato ulteriormente aggiornato con la Legge n. 55 del 14 giugno 2019 (conversione in legge del Decreto "Sblocca cantieri").

L'appalto è il contratto con il quale una parte assume, con organizzazione dei mezzi necessari e con gestione a proprio rischio, il compimento di un'opera o di un servizio verso un corrispettivo in danaro.

Il Codice dei Contratti Pubblici è in fase di revisione. Un testo è stato licenziato dal Consiglio di Stato e quindi dal Consiglio dei Ministri. L’iter di approvazione non si è ancora concluso.

Il nuovo Codice degli Appalti è basato su due principi cardine, stabiliti nei primi due articoli:

  • il “principio del risultato”, inteso quale interesse pubblico primario del Codice medesimo, che afferisce all’affidamento del contratto e alla sua esecuzione con la massima tempestività e il migliore rapporto tra qualità e prezzo nel rispetto dei principi di legalità, trasparenza e concorrenza;
  • il “principio della fiducia” nell’azione legittima, trasparente e corretta della P.A., dei suoi funzionari e degli operatori economici.

Approfondimento della Prof.ssa Sara Valaguzza

Commento generale al nuovo testo: LINK

Commento agli articoli 1 - 59: LINK

Commento agli articoli 56 -112: LINK

Commento agli articoli 113 - 126: LINK


Pagina 5

Codice Appalti: RPT denuncia la mancanza di una disciplina organica per i servizi di ingegneria

ZAMBRANO: “ANCORA UN TENTATIVO DI SANATORIA PER LE SOCIETA’ DI INGEGNERIA!” Il Coordinatore della Rete delle Professioni...

Leggi

DDL codice appalti pubblici: studiamo la bozza di una riforma a due velocità

Il ddl delega codice appalti pubblici esiste già, andrà solo vidimato in Aula: la Camera, nel recente esame, ha dato il via libera...

Leggi

Codice Appalti: INGENIO intervista alcuni rappresentanti della categoria dei PROFESSIONISTI

Per conoscere il punto di vista dei professionisti sulla nuova riforma del Codice degli Appalti, INGENIO ha rivolto qualche domanda ad alcuni rappresentanti di categoria interessate dal nuovo documento.

Leggi

Codice Appalti, Carla Cappiello: gli Ordini Professionali provinciali come supporto per i nuovi ALBI ANAC

In parlamento si sta lavorando  sul Codice degli Appalti e si stanno introducendo norme che riguardano i professionisti. Abbiamo chiesto ad...

Leggi

Codice Appalti, Marco Bartoloni: molti aspetti positivi per i professionisti

Riforma del Codice degli Appalti: intervista all’ing. Marco Bartoloni, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Firenze Per conoscere...

Leggi

Codice Appalti, Roberto Baliani: necessario ripristinare l’incarico fiduciario per ingegneri e architetti

Riforma del Codice degli Appalti: intervista all’ing. Roberto Baliani, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Perugia Per conoscere...

Leggi

Codice Appalti, La Mendola (CNAPPC): positivo il DDL, migliorabili i requisiti di partecipazione alle gare

Riforma del Codice degli Appalti: intervista ad Rino La Mendola vicepresidente del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, presidente del dipartimento Lavori Pubblici

Leggi

Codice Appalti, Zambrano (CNI): occorre parità di trattamento tra professionisti esterni e progettisti interni

Per conoscere il punto di vista dei professionisti sulla nuova riforma del Codice degli Appalti, INGENIO ha rivolto qualche domanda al Presidente del CNI, l’ing. Armando Zambrano.

Leggi

Codice Appalti, Ivan Ceola: necessaria chiarezza nei limiti di competenza

Riforma del Codice degli Appalti: intervista all’ing. Ivan A. Ceola, presidente dell’Ordine degli Ingegneri di Venezia Per conoscere...

Leggi

Codice Appalti, Lotti (OICE): positivo l’aver ridato centralità al progetto

Per conoscere il punto di vista delle società di ingegneria e architettura sulla nuova riforma del Codice degli Appalti, INGENIO ha rivolto qualche domanda al Presidente dell’OICE, l’ing. Patrizia Lotti.

Leggi

Codice Appalti: per il CNA è segno di trasparenza e legalità

“Svolta nei Lavori Pubblici all’insegna della trasparenza, rispetto delle regole e della libera concorrenza”. E’ il primo commento del Consiglio nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori dopo l’approvazione da parte del Senato della legge delega sul Codice degli Appalti

Leggi

CODICE APPALTI, ANCE: MOLTI PASSI IN AVANTI

Positiva anche la creazione di un albo nazionale obbligatorio dei commissari di gara presso l'Anac e il divieto di accorpamento artificioso dei lavori per consentire un equo accesso alle imprese.

Leggi

Il Codice degli Appalti e delle Concessioni: il limite delle Regole

L'impressione è che, senza un indirizzo strategico, senza una visione di medio-lungo termine che sia davvero condivisa, ciascuna rappresentanza continuerà a non fare i conti con le Transizioni in atto nei mercati internazionali, seguiterà a proporre rimedi che risalgano esclusivamente a cause esterne a essa.

Leggi

Codice appalti pubblici: istituito il tavolo per riscriverlo

Codice appalti pubblici: istituito il tavolo per riscriverlo

Leggi

Codice Appalti: novità sul DPR 207/10

Il Senato ha approvato la conversione in legge del decreto legge n. 126 del 31 ottobre 2013 recante misure finanziarie urgenti in favore di...

Leggi