Isolamento Acustico | Sostenibilità | Comfort e Salubrità | Condominio | Normativa Tecnica | Pavimenti per Interni | Ristrutturazione | Materiali Isolanti | TECNASFALTI SRL
Data Pubblicazione: | Ultima Modifica:

Well living indoor: “isolare” il rumore per garantire nei luoghi dell’abitare comfort e libertà di espressione

Il rumore rappresenta uno degli elementi di maggior disturbo per la qualità della vita, soprattutto in presenza di appartamenti e strutture che non sono di recente costruzione. La ristrutturazione, anche non invasiva, offre oggi soluzioni ottimali per ottenere anche in questi ambiti un adeguato comfort acustico. Una rassegna delle soluzioni Isolmant.

Isolamento acustico: cosa dice la normativa

Il rumore non fa distinzione, tutti possiamo esserne colpiti e disturbati. Il compito della tecnologia costruttiva è quello di “isolare” il rumore per donare ai luoghi dell’abitare comfort e quiete, ma anche la possibilità di esprimersi in libertà.

La legge impone valori da rispettare, ma chi costruisce ha un compito che va al di là della legge, perché il suo obiettivo è sociale: garantire spazi in cui il BEN-ESSERE sia raggiungibile grazie anche al comfort acustico. Isolmant propone non prodotti ma soluzioni che si integrano nei sistemi costruttivi più avanzati per garantire benessere e abitabilità degli spazi.

Prima del 1997, anzi più precisamente prima del febbraio 1998, il rumore nei condomini veniva affrontato in termini soggettivi: il soggetto infastidito dal rumore accusava il vicino rumoroso di inciviltà per sentirsi magari apostrofare come troppo sensibile.

Dall’entrata in vigore del DPCM 5/12/1997 divenuto operativo nel febbraio 1998 il rumore viene valutato in modo oggettivo: il dpcm divide il rumore che si può generare e propagare in un condominio in quattro famiglie (rumore di calpestio, rumore aereo, rumore di facciata e rumore degli impianti), a ciascuna delle quali attribuisce un indice ed un limite acustico.

In caso di contenzioso tra inquilini interviene il tecnico competente in acustica iscritto all’albo nazionale ed effettua un rilievo strumentale. Se il rumore eccede il limite sussistono le ragioni di un reclamo, altrimenti no.
Il DPCM non è retroattivo quindi gli edifici costruiti prima della sua entrata in vigore non sono interessati dai limiti del decreto.

Tuttavia in caso di ristrutturazioni anche leggere effettuate dopo il 1998 il DPCM torna in scena.

Numerose circolari ministeriali e regolamenti locali chiariscono che in caso di ristrutturazione occorre non peggiorare la situazione acustica precedente l’intervento.

Questa sembra una richiesta non troppo gravosa. Proviamo ad analizzare una situazione tipo:

Immaginiamo che un soggetto erediti da un parente un appartamento degli anni ’70. La stratigrafia orizzontale sarà molto probabilmente un latero-cemento 20+4 con massetto di finitura in sabbia e cemento da 5 cm con pavimento in marmo o ceramica.

Al momento di entrarvi con i propri famigliari eseguirà alcuni lavori di varia natura. Possiamo immaginare che tra questi ci sia anche, per motivi puramente estetici, la sostituzione del pavimento esistente. Tali modifiche possono aver avuto un impatto sul comportamento acustico dell’appartamento nei confronti degli altri inquilini. Se uno di questi lamentasse una situazione acustica peggiore da quando la nuova famiglia ha preso possesso dell’appartamento il nuovo inquilino potrebbe essere chiamato a dimostrare che il peggioramento non c’è stato.

Per questo motivo è sempre raccomandabile prevedere, anche in caso di ristrutturazione leggera o della semplice sostituzione del pavimento, soluzioni tecnologiche atte a garantire un miglioramento delle prestazioni acustiche.

 

La riqualificazione acustica del pavimento

Questa tematica è molto più rilevante e frequente di quanto si possa pensare. La riqualificazione del pavimento oggi non è più solo estetica ma passa sempre anche dall’esigenza di migliorare il comfort acustico, per una maggiore liberà di espressione all’interno dei propri spazi.

Isolmant propone soluzioni tecnologiche a basso spessore, con possibilità di inserire il materassino acustico o sotto il massettosotto il pavimento, efficaci e performanti che possono essere posate anche in presenza di riscaldamento a pavimento.

 

Alcuni esempi applicativi

In occasione di una ristrutturazione eseguita in un appartamento di Milano costruito intorno agli anni 70 è stato utilizzato Isolmant IsolTile AD, uno strato resiliente biadesivo applicato alla preesistente pavimentazione in marmo e sul quale successivamente è stato incollato un parquet prefinito due strati.

Prima di procedere alla stesura della nuova pavimentazione sono stati svolti dei rilievi fonometrici che hanno riportato un valore di Lnw pre intervento di 83 dB. Questo valore è molto alto se paragonato al limite normativo che prevede un livello sonoro non superiore a 63 dB, tuttavia è un valore molto comune nell’edilizia precedente agli anni 2000.

Sulla pavimentazione esistente, costituita da marmo, è stato installato Isolmant IsolTile AD. La scelta dello strato adesivo è funzionale ad una posa rapida e pulita, infatti non richiede l’abrasione ella pavimentazione per renderla porosa e permeabile alle colle.

Sullo strato resiliente una volta applicata la pavimentazione in legno incollata sono stati ripetuti i rilievi fonometrici che hanno misurato un valore di 61 dB, quindi conforme a quanto stabilito dai limiti normativi, con un abbattimento ∆Lw = 22dB rispetto alla situazione di partenza.

 

Isolamento acustico per pavimento Isolmant IsolTile AD. Isolmant TECNASFALTI
Isolamento acustico per pavimento Isolmant IsolTile AD. (Isolmant TECNASFALTI)

 

In un altro caso di ristrutturazione, sempre a Milano, il valore di Lnw pre intervento era addirittura di 88 dB, ampiamente fuori norma, su una stratigrafia che presentava un solaio 20+4, un massetto sabbia e cemento di 5 cm e una pavimentazione di 1,5 cm.

In questo caso la committenza ha preferito smantellare la pavimentazione esistente e posare Isolmant IsolTile Classic direttamente sul massetto, andando poi ad incollare sul materassino resiliente un parquet da 1,5 cm.

I rilievi acustici post intervento hanno evidenziato un elevato incremento dell’indice di isolamento al calpestio ∆Lw = 25dB, riportando il solaio a norma di legge.

 

Isolamento acustico per il pavimento Isolmant IsolTile Classic. Isolmant TECNASFALTI
Isolamento acustico per il pavimento Isolmant IsolTile Classic. (Isolmant TECNASFALTI)

 

Casi come questi sono all’ordine del giorno, e prevedono a volte anche stratigrafie più complesse con l’inserimento di sistemi di riscaldamento a pavimento a bassa inerzia.

 

Isolamento al calpestio: il manuale che raccoglie le esperienze di cantiere di Isolmant

Isolmant ha raccolto la sua esperienza in cantiere in un manuale scritto in collaborazione con ANIT dal titolo SOLUZIONI A BASSO SPESSORE PER L'ISOLAMENTO AL CALPESTIO. Questo manuale descrive in maniera esaustiva e con tanti casi pratici i sistemi “a basso spessore” che in pochi centimetri consentono di ridurre in modo significativo il disturbo dai rumori da impatto.

 

Manuale ANIT, Soluzioni a basso spessore per l'isolamento a calpestio. Isolmant TECNASFALTI
Manuale ANIT, Soluzioni a basso spessore per l'isolamento a calpestio. (Isolmant TECNASFALTI)

 

Dopo una introduzione sulle prescrizioni da rispettare e i modelli di calcolo previsionale, vengono analizzate prestazioni e indicazioni di posa in opera di questi sistemi costruttivi.

L’esperienza e le soluzioni di Isolmant per le strutture orizzontali sono reperibili anche sul sito sistemapavimento.it, che raccoglie pacchetti certificati e articoli sul tema.

 

Strutture sotto massetto a basso spessore

Come abbiamo accennato precedentemente è possibile realizzare strutture a basso spessore anche inserendo un isolante sottomassetto e in presenza di sistemi di riscaldamento a pavimento.

Pacchetti certificati e varie prove in opera dimostrano l’efficacia di questi sistemi, che richiedono molta attenzione in fase di progettazione e posa in quanto l’inserimento di sistemi radianti a bassa inerzia con massetti autolivellanti a basso spessore comporta una maggiore complessità e delicatezza del sistema.

É importante sottolineare che per questi sistemi i tradizionali modelli di calcolo previsionale eseguiti con software in commercio non sono più validi in quanto i parametri in gioco cambiano completamente. É necessario quindi affidarsi a strutture che siano state testate in laboratorio e/o in opera, a garanzia della loro efficacia.

Isolmant ha testato diverse tipologie di strutture con i maggiori produttori della filiera, ne diamo qui sotto alcuni esempi.

 

Pacchetto pavimento 1
Pacchetto pavimento 1 (Isolmant TECNASFALTI)

 

Pacchetto pavimento 2
Pacchetto pavimento 2 (Isolmant TECNASFALTI)

 

 Altri pacchetti sono disponibili sul sito sistemapavimento.it

 

Nell’ottica di supportare tutti gli attori della filiera, dalla progettazione alla posa, Isolmant ha realizzato anche degli specifici quaderni di posa in modo da chiarire le singole fasi di posa in cantiere e agevolare il lavoro dei posatori che si trovano a dover gestire sistemi innovativi spesso molto diversi tra di loro.

 

Isolamento acustico pareti divisorie: le soluzioni a secco di Isolmant

All’interno dei condomini spesso ci si confronta con la necessità di isolarsi dal rumore dei vicini di fianco. Pareti troppo sottili minano la nostra privacy e ci impediscono di vivere i nostri spazi in libertà.

Spesso manca la consapevolezza del fatto che questo problema si possa risolvere anche con soluzioni semplici, poco invasive e che occupano poco spazio.

4You by Isolmant è la proposta che risponde in maniera puntuale alle diverse esigenze di comfort dell’utente che vuole isolare le sue pareti dall’unità abitativa confinante oppure anche all’interno della stessa unità abitativa. Si tratta di tecnologie che rivoluzionano il concetto di riqualificazione, per interventi rapidi ed economici senza demolizione.

Con pochi specifici prodotti che si trasformano in tante possibili soluzioni, Isolmant permette di comporre la combinazione più adatta all’esigenza di ristrutturazione.

 

Isolamento acustico pareti divisorie con Isolmant TECNASFALTI
Isolamento acustico per pareti divisorie con Isolmant (Isolmant TECNASFALTI)

 

Tre sono gli isolanti disponibili - IsolGypsum Special, che risana le pareti sia acusticamente che termicamente, IsolGypsum Perfetto, che con la speciale fibra Fibtec coniuga efficienza acustica a sostenibilità, e IsolGypsum Telogomma, a elevato smorzamento acustico e delle vibrazioni, anche alle basse frequenze -, ognuno disponibile in quattro versioni, per rispondere in maniera perfetta alle esigenze dell’applicatore e del consumatore finale.

Stessa profondità di gamma per le lastre in cartongesso a cui questi isolanti vengono combinati per ottimizzare il risultato: oltre alla versione Standard c’è la Idro, pensata agli ambienti umidi, la D+Salus, che grazie alla tecnologia Activ’Air® assorbe e neutralizza fino al 70% della formaldeide, e infine la D+Resisto, con elevata resistenza meccanica, portata ai carichi e resistenza agli urti. Queste ultime due sono bianche, caratteristica che minimizza il lavoro di finitura.

 

Isolamento acustico Isolmant per pareti divisorie. Isolmant TECNASFALTI
Isolamento acustico Isolmant per pareti divisorie. (Isolmant TECNASFALTI)

 

A queste tre soluzioni si è poi aggiunto IsolGypsum Duo, ideale per migliorare significativamente il potere fonoisolante delle pareti interne grazie all’accoppiamento di materiali di diversa composizione e densità. IsolGypsum Duo infatti unisce la tecnologia Telogomma e la tecnologia Fibtec: si presenta quindi come una lastra in cartongesso accoppiata a un pannello che si compone appunto da uno strato in Isolmant Telogomma e uno strato in Isolmant Perfetto, per uno spessore totale di 24,5 mm. Si applica in placcaggio diretto tramite incollaggio oppure avvitato su orditura metallica ed è disponibile nelle quattro versioni Standard, Idro, D+ Salus e D+ Resisto.

IsolGypsum Special oggi è disponibile anche in una versione ad alto valore di sostenibilità: IsolGypsum Special Super Green, una soluzione specifica per il risanamento termico e acustico in basso spessore delle pareti, che si compone di una lastra di cartongesso con una percentuale di riciclato di 35%, la più altra tra quelle presenti sul mercato, accoppiata ad un pannello di Isolmant Special Serie R Fossil Free, completamente sostenibile e proveniente da fonti rinnovabili.

Isolmant Special Fossil Free è certificato ISCC PLUS in merito all’approccio del bilancio di massa e composto da materiale rinnovabile bio-circular. Grazie alla tecnologia Activ’Air®, la lastra è in grado di assorbire e neutralizzare fino al 70% della formaldeide presente nell’aria degli ambienti interni.

Tutta l’esperienza di Isolmant nelle soluzioni per la riqualificazione a secco delle pareti è disponibile sul sito isolmant4you.it

  

Qualità certificata Green Planet

Tutte le attività di Ricerca & Sviluppo di Isolmant sono volte a migliorare, aggiornare, certificare ed innovare la gamma di prodotti e soluzioni offerti al mercato. Le caratteristiche dei nostri prodotti sono testate periodicamente per garantire elevate caratteristiche tecniche e di salubrità, oltre che le massime performance possibili.

Tutti i nostri prodotti accompagnati con il marchio "Garantito Green Planet" sono certificati e conformi ai criteri di sostenibilità dei più importanti protocolli ambientali e certificati secondo i maggiori standard nazionali ed internazionali.

 

  

Il progetto Green Generation

Non solo per rispondere alle esigenze del mercato ma per anticiparne i tempi, Isolmant ha dato vita al progetto Green Generation, che si basa su un concreto impegno per la responsabilità ambientale e l’approvvigionamento sostenibile dei materiali.

Il team di Ricerca & Sviluppo Isolmant ha infatti portato avanti negli ultimi anni studi approfonditi sulla possibilità di realizzare una schiuma di polietilene reticolata a base biologica, derivante quindi da fonti non fossili. A seguito dei risultati raggiunti con la ricerca, Isolmant oggi si impegna, in accordo con quanto previsto e richiesto dall’Agenda 2030, a inserire nella propria produzione materiali per l’isolamento acustico realizzati con una materia prima di origine non fossile.

L’approvvigionamento responsabile di materiali sostenibili supporta il contributo alla bioeconomia senza modificare il processo di produzione né le caratteristiche tecniche e le prestazioni in opera.

Le ricerche e i numerosi test eseguiti in laboratorio e in opera hanno confermato che i prodotti della linea Fossil Free hanno raggiunto gli stessi standard tecnici e prestazionali dei prodotti Isolmant a base fossile, rendendo possibile la nascita di una gamma di prodotti in polietilene non fossile che mantengono la stessa promessa di comfort e qualità, da sempre tratto distintivo dei prodotti Isolmant.


 VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI DELL'AZIENDA? CLICCA QUI


Chi è Isolmant
 

Isolmant è un brand al servizio del comfort acustico indoor. È un marchio Tecnasfalti, wellness company fondata nel 1976 con sede a Carpiano (MI) e distribuzione in oltre 50 Paesi nel mondo.
Con oltre 150 milioni di mq di materassino venduto per l’isolamento acustico orizzontale, Isolmant si impegna in un lavoro costante di ricerca e sviluppo per risolvere le problematiche relative ai diversi tipi di rumore negli ambienti abitativi: rumore da impatto, rumore aereo, rumore esterno, rumore degli impianti, riverberazione.

Il suo ruolo nel settore dell’acustica in edilizia si caratterizza per la capacità di portare innovazione continua nel mondo delle costruzioni e di contribuire allo sviluppo di nuove applicazioni e modalità operative in cantiere.

L’azienda si differenzia anche per una spiccata attenzione alla sostenibilità, espressa nel protocollo Isolmant GreenPlanet, che riguarda la catena del valore di prodotto e di processo, dalla riduzione dell’impronta ecologica all’etica d’impresa, fino alla responsabilità sociale. Valori espressi nel percorso di rebranding a cui l’azienda si è sottoposta per allineare l’immagine alla propria identità: un processo che pone al centro la sostenibilità nella sua accezione più ampia - di prodotto e di processo, ma anche ambientale, corporate e sociale - costruita con i gesti quotidiani e lo sguardo rivolto alle persone e al loro bisogno di vivere in un ambiente confortevole.

Comfort e Salubrità

Con questo Topic raccogliamo tutte le news e gli approfondimenti pubblicati da Ingenio che riguardano il comfort nella sua concezione multidimensionale e la salubrità degli ambienti.

Scopri di più

Condominio

Con il topic "Condominio" si raccolgono tutti gli articoli pubblicati da Ingenio sul tema dei condomini, dalle norme alla gestione.

Scopri di più

Isolamento Acustico

Con questo TOPIC raccogliamo tutte le nostre pubblicazioni che riguardano l’isolamento e il comfort acustico: progettazione, particolari costruttivi, analisi dei problemi e individuazione delle soluzioni di intervento, evoluzione normativa, soluzioni tecniche del mercato, i pareri degli esperti.

Scopri di più

Materiali Isolanti

Con il topic "Materiali Isolanti" vengono raccolti tutti gli articoli pubblicati sul Ingenio sui materiali di isolamenti termico ed acustico, compreso la fonoassorbente, e riguardanti la progettazione, l'applicazione, l'innovazione tecnica, i casi studio, i controlli e i pareri degli esperti.

Scopri di più

Normativa Tecnica

Con questo TOPIC raccogliamo le news e gli approfondimenti che riguardano il tema della normativa tecnica: le nuove disposizioni, le sentenze, i pareri e commenti, l’analisi di casi concreti, il commento degli esperti.

Scopri di più

Pavimenti per Interni

Tutto quello che riguarda le pavimentazioni per interni: il design, i materiali e le soluzioni tecniche, gli accessori, la realizzazione, la...

Scopri di più

Ristrutturazione

Ristrutturazione Edilizia Per Ristrutturazione Edilizia si intendono, in genere, gli interventi edilizi di riparazione, rinnovamento e...

Scopri di più

Sostenibilità

Con questo Topic riportiamo quanto pubblichiamo su quello che riguarda il tema della sostenibilità: gli accordi internazionali e nazionali, i protocolli di certificazione energetici ambientali, le news e gli approfondimenti scientifici, i commenti.

Scopri di più

Leggi anche