INGENIO » Elenco News » Illeciti professionali ed esclusione dalle gare: linee guida Anac operative
Illeciti professionali ed esclusione dalle gare: linee guida Anac operative
del 05/01/2017

Anac: Pubblicate in Gazzetta Ufficiale le linee guida n.6 sui mezzi di prova e i gravi illeciti professionali cause di esclusione dalle gare qualora riferiti direttamente all’operatore economico o ai soggetti individuati dall’art. 80, comma 3, del Nuovo Codice Appalti

Sono operative dal 3 gennaio 2017, giorno di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale, le linee guida Anac n.6 sull'esclusione dalle gare di appalto delle imprese e dei progettisti 'rei' di aver compiuto "gravi illecitii professionali".

L'applicazione delle linee guida è estesa ai contratti sottosoglia, ai subappaltatori, alle imprese ausiliarie anche in caso di avvalimento e agli errori di progettazione: inoltre, il documento definitivo (con relazione AIR allegata) riporta anche l'indicazione dei soggetti sui quali devono partire le verifiche e sule dichiarazioni da includere nel cd. DGUE, il documento di gara unico europeo.

Indicazioni principali

  • i gravi illeciti professionali sono riferiti all'operatore economico o ai soggetti individuati dall'art.80, comma 3 del d.lgs. 50/2016;
  • in caso di verifica delle fattispecie indicate nelle linee guida, non scatta immediatamente l'esclusione ma la verifica e le valutazioni di competenza, da parte della stazione appaltante, in ordine alla rilevanza ostativa degli specifici comportamenti, da effettuarsi nell’esercizio del potere discrezionale alla stessa riconosciuto, secondo le indicazioni fornite nel presente documento;
  • massimo periodo di esclusione dalle gare: 3 anni a partire dall'iscrizione del caso nel casellario informatico Anac e non dalla data di commissione del fatto;
  • l'esclusione motivata per carenze negli appalti e illeciti commessi con l'intenzione di condizionare le gare può scattare anche per fatti commessi in appalti non di diretta competenza della stazione appaltante che si trova a decidere sul caso;
  • i gravi illeciti professionali vanno rigorosamente motivati e devono essere provati da condanne o sanzioni.
Notizia letta: 3221 volte
Torna alla Lista News »
Eventi in Primo Piano
Dagli Ordini
Stadata 3muri
Seguici su Facebook
Seguici su Twitter
Scarica L'APP di Ingenio