Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli: approvati i bilanci. Vinta la sfida della formazione a distanza

assemblea-2021_approvazione-bilancio.jpgL’Assemblea dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli, riunita nel pomeriggio di giovedì 8 luglio 2021 al Palapartenope-Casa della Musica di Fuorigrotta con tutte le misure di sicurezza anti-Covid a cominciare dal distanziamento, ha approvato i bilanci consuntivo 2019-preventivo 2020 e consuntivo 2020-preventivo 2021, dopo le relazioni del Presidente del Consiglio dell’Ordine Edoardo Cosenza, del Consigliere Segretario Andrea Prota, del Consigliere Tesoriere Giovanni Esposito e un dibattito con gli iscritti.

L'assemblea 2021 ha riguardato i bilanci di due anni, poiché nel 2020 le restrizioni precauzionali dettate dall'emergenza-Coronavirus e le indicazioni del CNI avevano suggerito di differire l'appuntamento assembleare in presenza.
Comunque l'ampio spazio disponibile nel vasto complesso del Palapartenope-Casa della Musica (vedere immagine) ha consentito lo svolgimento dei lavori assembleari in piena sicurezza.
assemblea-2021_aula.jpg
Nelle loro relazioni il Presidente, il Consigliere Segretario e il Tesoriere hanno illustrato le scelte che il Consiglio sta adottando per la gestione dell’Ordine.
assemblea_2021_palco.jpeg

FORMAZIONE
Ampia attenzione è stata dedicata alla formazione continua: anche negli ultimi due anni è stato rilevante l’impegno dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli per l’organizzazione di numerosi eventi formativi, gratuiti o a costi molto contenuti, spesso con attenzione all’innovazione tecnologica, ai nuovi bonus per il miglioramento sismico e l'efficientamento energetico o alla cybersecurity. La novità imposta dalla pandemia è stato il ricorso, fin dall'aprile 2020, alla formazione a distanza (modalità Fad) su apposita piattaforma Cisco WebEx, di cui l'Ordine ha acquistato i diritti.
In futuro, cessate le restrizioni sanitarie, si conta di andare comunque a un modello formativo misto, che combini attività in presenza e on line, anche per facilitare ai colleghi la fruizione degli eventi.
Le attività formative dal 1° giugno 2019 al 30 giugno 2021 si riassumono nei seguenti numeri:

TOTALE EVENTI FORMATIVI 241
TOTALE EVENTI IN PRESENZA 151
TOTALE EVENTI IN FAD 90
CONVEGNI 117
SEMINARI 62
CORSI 23
CORSI ABILITANTI 32
CORSI BASE IN PREVENZIONE INCENDI 2
VISITE TECNICHE 4

Nello stesso periodo è stato erogato un totale di 124.850 crediti, di cui 79.349 per eventi a titolo gratuito. Gli eventi gratuiti (183), rappresentano il 76% di quelli organizzati.

RISCOSSIONE QUOTE
La riscossione della quota d'iscrizione annuale, affidata ormai da gennaio 2019 all’Agenzia delle Entrate, sta sensibilmente riducendo il fenomeno delle morosità per l'incasso delle quote correnti. La quota annua peraltro resta fra le più basse d'Italia, ammontando a 125 euro, con riduzioni per i Senatori ed esenzioni variamente modulate per i neo iscritti e le neo mamme.
Il recupero delle morosità pregresse e quindi relative a più annualità è stato inferiore al previsto, per il blocco nel 2020 dell'emissione di cartelle esattoriali connesso all'emergenza-Covid.
I minori incassi sono stati tuttavia più che compensati dai minori esborsi per la sospensione nel 2020 di numerose attività in presenza (manifestazioni culturali, cerimonia per i senatori dell'Ordine, congressi, attività aggregative, ....).

LE COMMISSIONI
Le relazioni hanno anche evidenziato l’intenso lavoro delle Commissioni dell’Ordine, che hanno continuato a riunirsi anche in piena emergenza-Covid ricorrendo alla modalità on line.
Le commissioni attualmente attive sono in totale 41 e vedono iscritti 1:884 ingegneri, ben oltre il 10% del totale degli iscritti all'Albo.
In questo ambito, sono anche state citate le dieci Commissioni Speciali, istituite su temi molto attuali. Da un anno e mezzo è stata creata la Commissione Speciale Protezione Civile.

CORSI PER TECNICI VOLONTARI AEDES
Riguardo a quest'ultima commissione è stato ricordato che dopo circa sette anni di attesa e di impegno, finalmente la STN (Struttura Tecnica Nazionale) ha ottenuto l’autorizzazione a programmare nuovi corsi di abilitazione per formare i tecnici volontari da impiegare nella compilazione delle schede AEDES in fase di gestione dell’emergenza del danno conseguente ad un evento sismico.
Grazie all’impegno dell’Ordine e delle rappresentanze in seno alla STN si sta già avviando l’organizzazione del primo corso, anche se non è stata ancora comunicata la data.
Ora è necessario comprendere quanti ingegneri siano concretamente interessati ai corsi, per poter aumentare il potere contrattuale con il Dipartimento della Protezione Civile, puntando ad un rapido aumento del numero dei corsi e, per ciascuno di questi, il numero dei partecipanti.
Per tal motivo - è stato ricordato - verrà inviata a breve una circolare per registrare la manifestazione di interesse di ciascun iscritto.
---------------------------

Segui ogni giorno l'Ordine degli Ingegneri di Napoli e le sue attività anche: