Gli Ordini e i loro iscritti, si incontrano per discutere delle problematiche con la Soprintendenza e del SUE

01/05/2018 1792

IL PRESIDENTE DELL'O.I.M. ALLA LUCE DELLE MANIFESTATE DOGLIANZE DA PARTE DI TANTI ISCRITTI IN MERITO A DISCUTIBILI DINIEGHI E PROVVEDIMENTI CONTRADDITTORI, RILASCIATI DALLA SOPRINTENDENZA SI E' FATTO PROMOTORE DI UN TAVOLO TECNICO CON GLI ALTRI ORDINI PROFESSIONALI (ARCHITETTI, GEOMETRI E PERITI INDUSTRIALI) AL FINE DI CONDIVIDERE UN PERCORSO COMUNE A SALVAGUARDA DEI LIBERI PROFESSIONISTI.

IN TALE OCCASIONE SI FARA' ANCHE IL PUNTO DELLA SITUAZIONE IN MERITO ALLE PROBLEMATICHE INERENTI IL FUNZIONAMENTO DELLO SPORTELLO UNICO PER L'EDILIZIA (S.U.E.).

SARA' ANCHE OCCASIONE PER RENDERE NOTO AI PIU', LE INIZIATIVE GIA' INTRAPRESE E QUELLE CHE SI ATTUERANNO A BREVE.

A SEGUIRE SI RIPORTA INTEGRALMENTE L'INVITO PER GLI ALTRI ORDINI, A PARTECIPARE ALL'INCONTRO DEL 18/06/18 ORE 15:00 PRESSO LA SEDE DELL'ORDINE DEGLI INGEGNERI.

 

OGGETTO:   PROBLEMATICHE CON LA SOPRINTENDENZA

Carissimi amici Presidenti

L’ultima volta che ci siamo visti, abbiamo manifestato la necessità di incontrarci e intraprendere iniziative importanti che potessero coinvolgere i Nostri Ordini, soprattutto in tematiche legate alla tutela e garanzia della libera professione.

L’occasione è arrivata!!!

E’ il momento di far sentire alta la voce con la presenza degli Ordini Professionali.

Tanti Ingegneri (ma penso anche Architetti, Geometri e Periti) hanno manifestato e palesato la grande difficoltà di un “dialogo tecnico aperto” con la Soprintendenza di Messina.

Ultimamente si stanno verificando tanti dinieghi “immotivati” soprattutto su circostanze alquanto discutibili.

Alla luce di ciò, ho pensato di organizzare per giorno 18/06/18 alle ore 15:30 presso i locali dell’Ordine degli Ingegneri di Messina un incontro per discutere delle problematiche in atto.

Sarei grato e onorato di avere la Vostra presenza.

L’invito è aperto a tutti gli iscritti dei Vostri Ordini, al fine di dare un contributo tecnico alla discussione.

Successivamente, chiederemo ufficialmente un incontro con il Soprintendente.

Questa vuol essere l’occasione di una proficua e sana collaborazione tra Ordini che hanno come principale obiettivo delle loro attività … la salvaguardia e il rispetto dei diritti dei propri iscritti.

Il Presidente Francesco Triolo