Nasce INGENIO SICILIA

logo-ingenio-sicilia.jpg 

CI SIAMO!!!

Nasce INGENIO SICILIA il giornale web di tutti gli Ingegneri di Sicilia.

Inserto all’interno di INGENIO NAZIONALE, voluto fortemente dal neo Presidente della Consulta Regionale degli Ingegneri di Sicilia Elvira Restivo.

I problemi si risolvono COMUNICANDO con la categoria.

Sopra tutti gli Ordini Provinciali c'è la CONSULTA”.

Serve interagire tra gli Ordini e con i 22.000 Professionisti Isolani.

Non più solisti, ma con un unico CORO chiamato “Consulta degli Ingegneri di Sicilia” e con una VOCE chiara e forte … “INGENIO SICILIA”.

Infatti, i problemi dei Tecnici Siciliani sono molteplici e molti di essi generati dalla grande “confusione Legislativa”.

La Sicilia essendo a statuto speciale, ha un proprio ordinamento autonomo rispetto al resto dell’Italia.

Il 90% delle norme tecniche devono essere recepite e/o modificate dal Governo Regionale.

Ciò, non sempre avviene.

Basti pensare al Testo Unico dell’Edilizia (in Italia DPR 380/01), recepito in Sicilia 15 anni dopo con la L.R. n.16 del 10/08/16.

Esistono di contro, anche Norme (sismiche, di protezione civile ecc..) cui la Sicilia non ha potere di “modifica”.

Nel 2017 (14 anni dopo) si è “scoperta” l’incostituzionalità dell’art.32 L.R. 19/05/03 n.7 che permetteva l’inizio dei lavori (strutturali) al solo deposito dei calcoli.

Tanta confusione da parte di tutti …

Si è avuto contezza che i problemi, sono comuni a tutte e 9 le Province Siciliane.

Gli Ordini molto spesso hanno agito in modo singolo, cercando un'interlocuzione con gli Uffici Regionali, ottenendo risultati non tanto confortanti.

Le problematiche rimangono circoscritte alle singole realtà locali e non condivise su base Regionale.

Esistono risorse tecniche e culturali che andrebbero evidenziate e “esportate”.

Aziende, Università, Docenti, Liberi Professionisti ecc. sono spesse volte (quasi sempre) conosciuti in ambito "cittadino" e “estranei” al resto della Sicilia.

Un esempio su tutti: ... Sono stati investiti tantissimi soldi dalla Regione Sicilia per acquisire un prodotto “già confezionato all’origine” e “tagliato” per altro luogo (Toscana), riadattato e parzialmente corretto.

Questo è il Portale del Genio Civile della Regione Sicilia.

Non si sapeva che a Messina un gruppo di Tecnici guidati dall’Ing. Maurizio Sebbio, con poco (anzi gratis) aveva ideato un programma similare chiamato “Urbamid” donandolo al Comune a dimostrazione di un’ingegneria “fatta in casa” e con risultati eccellenti.

COMUNICARE significa far CONOSCERE.

Forse non tutti sanno che grazie alla Consulta Siciliana è stato approvato l’art.36 della L.R. n.1 del 22/02/2019 inerente il “giusto compenso per i professionisti”.

Dopo tante interlocuzioni dirette con la Regione, la Consulta sta collaborando per il funzionamento del Portale del Genio Civile “Portos”.

Tante attività in cantiere in nome e per conto degli Ingegneri Siciliani.

Tecnici, risorse, ma anche problematiche dovranno essere messe nella giusta evidenza.

La Consulta degli Ingegneri di Sicilia ci vuole provare.

L’intenzione di fare bene è un “nobile” proposito. L’unione degli Ordini Siciliani ci proverà.

Pronti a collaborare e diffondere con ogni tipo di mezzo quella che rappresenterà la COMUNICAZIONE degli Ingegneri di Sicilia.

Capo Redattore del giornale sarà il Presidente dell’Ordine di Messina Ing. Francesco Triolo che con un’attività analoga (Ingenio Messina) è riuscito a instaurare un dialogo aperto con i propri iscritti creando al contempo uno strumento non solo “utilizzabile” per le categorie Professionali, ma anche a servizio dell’intera comunità Messinese.

DA OGGI GLI INGEGNERI DELLA SICILIA AVRANNO UNA VOCE …

“INGENIO SICILIA”

Un grande ringraziamento alla famiglia di INGENIO per la splendida accoglienza e agli Ordini ad esso legati: Napoli, Messina, Terni e Perugia.

Tutti uniti per rendere al meglio UN'INFORMAZIONE A PORTATA D’INGEGNERE.

Chi volesse contribuire a creare un “dialogo aperto” o fornire un proprio contributo scrivendo un articolo o segnalando delle problematiche tecniche lo potrà fare inviando una mail a:

SERVING.INGENIOME@GMAIL.COM