L’Urbanistica incontra gli Ingegneri. Problemi e possibili soluzioni

“Il dialogo nasce da un atteggiamento di rispetto verso un’altra persona, dalla convinzione che l’altro abbia qualcosa di buono da dire; presuppone fare spazio, nel nostro cuore, al suo punto di vista, alla sua opinione e alle sue proposte. Dialogare significa un'accoglienza cordiale e non una condanna preventiva. Per dialogare bisogna sapere abbassare le difese, aprire le porte di casa e offrire calore umano. (Papa Francesco)".

urbani.jpg

Ci piace cominciare con una frase di Papa Francesco per parlare di Urbanistica a Messina.

E’ inutile nasconderlo. I problemi legati al funzionamento del Dipartimento Urbanistica del Comune di Messina ci sono e forse anche tanti.

L’analisi che seguirà non sarà di tipo politico, ma esclusivamente “ingegneristico” che dovrà essere finalizzata all’individuazione delle criticità e alla risoluzione delle stesse.

Le polemiche, determinerebbero solo ulteriori motivi di confusione e non porterebbero a soluzioni che dovranno necessariamente essere immediate e efficaci.

“L’ing.” Luigi Pirandello avrebbe sicuramente asserito che la verità non esiste in quanto ognuno ha la propria e che non coincide con quella degli altri.

Il fatto che ciascuno sia chiuso all’interno della propria verità rende impossibile stabilire un’autentica comunicazione con gli altri, e ciò genererebbe incomunicabilità e accrescerebbe il distacco tra Urbanistica e Professionisti.

Purtuttavia esistono dei dati NEGATIVI certi:

  1. un archivio semi-bloccato e funzionante alla “lunga distanza” (prenotazioni a novembre 2020 con possibili accessi a gennaio 2021);
  2. una ZPS che per colpa della Regione o di chi deve tecnicamente rispondere ai funzionari Regionali non facendolo in modo corretto ha bloccato il 75% del territorio messinese;
  3. zone del territorio ex ASI e ZIS che attendono da anni i piani attuativi;
  4. interpretazioni di norme e regolamenti discutibili come ad esempio l’esibizione a fine dei lavori di dati e informazioni che di fatto dovrebbero essere già in possesso degli stessi uffici richiedenti;
  5. personale ridottissimo anche in relazione alle attuali esigenze tecniche e sicuramente di quelle future e correlabili allo sblocco dei cantieri dato dai Bonus Governativi.

Di contro gli elementi POSITIVI sono:

  1. funzionari competenti e preparati che giornalmente fanno sacrifici per svolgere compiti sicuramente superiori al normale;
  2. un Assessore sempre disponibile al dialogo con i Professionisti e Ordini;
  3. un Dirigente sempre pronto a ricevere consigli nonostante molte volte "legato" da norme di discutibile interpretazione.

Fatta l’analisi matematica occorre la risoluzione dei problemi.

Discutendo, si possono trovare le soluzioni o strade alternative che possono aiutare sia i liberi professionisti, che un territorio cittadino che non si deve basare solo sull’assistenzialismo, ma soprattutto sull’EDILIZIA.

L’Assessore Mondello, il Dirigente Cardia e alcuni Funzionari del Comune di Messina hanno accolto la proposta di un incontro aperto con i Professionisti e richiesta dagli Ingegneri.

Lo stesso si svolgerà il 21 dicembre alle ore 15:00 con modalità a distanza e piattaforma GoToMeeting.

Potranno partecipare (per ragioni di piattaforma) solo 250 Ingegneri.

Le iscrizioni potranno essere effettuate a partire dal 14 dicembre dalle ore 10:00.

Sarà il Presidente Triolo che modererà gli interventi.

Verranno fatte domande, proposte e si porteranno all’attenzione degli interlocutori comunali le problematiche che interessano la categoria con l’obiettivo di cercare assieme delle soluzioni condivise.