Ingegneri. MAI PIU' BONUS ...

06/03/2022 13535

Ing. Francesco Triolo

ghio2.jpg

Chi ci ha creduto sicuramente sarà rimasto deluso.

Poteva diventare per tanti l’occasione professionale di vita, invece si sta trasformando in una lenta agonia.

Unico pensiero … mai più Bonus.

In tanti hanno avuto la possibilità di chiudere prima del 31/12/21 (soprattutto a Dicembre) occasioni professionali di lavoro mediante l’utilizzo dei benefici del Bonus 90% e del previsto “sconto in fattura”.

Tutti ignari di quanto sarebbe successo …

La grande confusione governativa ha dato “l’ultimo colpo” ad una categoria come quella degli ingegneri ampiamente vessata e priva di una vera e propria rappresentanza istituzionale, capace di far sentire le istanze, le proposte e soprattutto la propria voce.

Oggi, a seguito di un presunto peccato legato a truffe e a raggiri, l’unico imputato si chiama “libero professionista”.

In fase di asseverazione, lo stesso risulta punibile (anche se in buona fede) con pene di reclusione che variano da due a cinque anni con la possibilità del raddoppio di pena e multe da € 50.000,00 a € 100.000,00.

Dovrà dotarsi di apposita polizza assicurativa per ogni intervento asseverato.

Ancor di più.

Il credito non potrà più essere ceduto per intero (e non in modo parziale), ma solo a Istituti bancari.

Purtroppo al momento, sono solo due gli Istituti Bancari che accettano crediti dai Professionisti (differentemente da imprese e liberi fruitori).

Le Poste di colpo hanno ridotto notevolmente il plafone creditizio.

Dopo l’entrata in vigore del Decreto Antifrode, Finanziaria 2022 e Decreti successivi si è creato uno STOP finanziario per tecnici, ma un proseguo (senza tregua) per lo Stato con le TASSE da pagare.

Per rendere matematico un problema a molti non evidente, ma che sta coinvolgendo tantissimi tecnici, si pensi ad un Ingegnere che a seguito della chiusura di diversi rapporti lavorativi (fatti utilizzando il bonus 90%) ha fatturato (progettazione, d.l. e asseverazioni) tra il mese di novembre e dicembre l’ammontare di € 700.000,00 (lordi) e utilizzato la procedura dello sconto in fattura (prevista dalla Legge).

I conti risultano alquanto semplici.

Secondo le procedure proprie dal bonus facciate, immediatamente il professionista ha guadagnato € 70.000,00 pari al 10% dell’importo lordo.

La restante parte ammontante a € 630.000,00 (pari al 90%) se lo è ritrovato nel proprio cassetto fiscale.

Prima dell’entrata in vigore delle rigorose restrizioni legislative era facile “monetizzare” il cassetto fiscale.

Oggi come detto quasi nessuno (e limitato alle sole Banche) vuole acquistare crediti dai Professionisti.

… Ma le tasse vanno pagate!!!

-A Marzo 2022 l’ignaro (al momento dell’accettazione del lavoro) Ingegnere dovrà pagare circa € 126.230,00 di IVA.

-A Luglio 2022 con la dichiarazione dei redditi dovrà pagare circa € 350.000,00.

-A Dicembre 2022 c’è la cassa … altre € 45.000,00.

IMPORTI CHE DOVRANNO ESSERE ANTICIPATI E PAGATI PRIMA ANCORA DI INCASSARLI (a fronte dei soli € 70.000,00 realmente presi).

A ognuno le proprie conclusioni e determinazioni.

Sicuramente tanti Ingegneri diranno … MAI PIU’ BONUS …