Giornata della Prevenzione sismica: ecco le iniziative a Bologna

In Piazza Re Enzo una giornata ricca di appuntamenti

la-sicurezza-sismica-in-mostra.jpg

Incontri, dibattiti, dimostrazioni e momenti espositivi. Domenica 20 ottobre, anche i volontari dell’Ordine degli Architetti di Bologna scenderanno in piazza per prendere parte alla seconda edizione della Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica. Fulcro delle iniziative sarà Piazza Re Enzo dove sarà allestita una mostra sul tema della sicurezza sismica e sarà possibile vedere dal vivo come funziona una tavola vibrante.


Architetto Visani, manca poco al 20 ottobre, come vi state organizzando? 

«Insieme all’Ordine degli Ingegneri stiamo preparando una giornata ricca di appuntamenti. A differenza dell’anno scorso, abbiamo scelto di concentrare le energie in un’unica Piazza, nel cuore di Bologna, per dar vita a un evento più articolato».

Qual è il programma?

programma-giornata-prevenzione-sismica-bologna-2019.jpg

«Abbiamo previsto due momenti d’incontro, un primo dibattito la mattina intitolato "Rischio sismico: gli interventi possibili per una ricostruzione consapevole", che coinvolgerà i rappresentanti sia del Comune, sia dell’assessorato della Protezione Civile e l'Agenzia per la Ricostruzione per il sisma del 2012. 

Nel pomeriggio ci sarà una seconda tavola rotonda dedicata al tema degli incentivi fiscali per la prevenzione sismica, a cui parteciperà anche l'Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili di Bologna, affinché si possano fornire informazioni ancora più complete sul funzionamento del Sisma bonus

Durante tutta la giornata ci sarà poi una dimostrazione del funzionamento della tavola vibrante a cura dei volontari dell’associazione Rete Educazione Sismica Emilia-Romagna Toscana (Resism). Infine, allestiremo una mostra di progetti realizzati in contesti sia di ricostruzione dopo un evento sismico sia di prevenzione sismica, per la quale abbiamo aperto un bando rivolto ai progettisti che intendono partecipare e che scadrà il prossimo 14 ottobre».

Parteciperete anche al programma di prevenzione attiva “Diamoci una Scossa!” durante il mese di novembre?

«Insieme all’Ordine degli Ingegneri di Bologna, anche quest’anno abbiamo deciso di non aderire alla seconda fase dell’iniziativa, ossia il programma “Diamoci una Scossa!”.

Si tratta sicuramente di un’iniziativa meritevole, ma riteniamo che la campagna d’indagine possa essere svolta con criteri diversi. Pensiamo che la visita tecnica informativa nelle abitazioni dei cittadini, che è basata sull’ispezione visiva e poche altre informazioni, non dia un contributo effettivo alla prevenzione sismica. Dall’altro lato, siamo più che disponibili a partecipare alle attività informative in programma per il 20 ottobre».


La Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica ha il suo portale dedicato attraverso cui è possibile aderire all'iniziativa e aggiornarsi sulle attività e gli eventi organizzati prima e dopo l'appuntamento del 20 ottobre 2019. 

diamoci-una-scossa-bologna-2018.jpg