INTERCETTAZIONI TELEFONICHE: UN SEMINARIO ORGANIZZATO DALLA COMMISSIONE ICT DELL'ORDINE SULL'ANALISI DEI DATI

intercettazioni-telefoniche-aula.jpg
L'evoluzione tecnica e tecnologica in materia di intercettazioni ha ormai fatto sì che questo tipo di procedura a scopo investigativo rappresenti ormai uno strumento di prova vero e proprio, in ambito forense. Ciò implica che i tecnici che gestiscono strumenti e procedure finalizzati alle intercettazioni abbiano piena consapevolezza del potenziale efficace e insieme rischioso di queste tecnologie.
È in questa delicatissima cornice che si inserisce il seminario sul tema "Intercettazioni telefoniche: Analisi dei tabulati e Geolocalizzazione", organzzato venerdì 8 marzo, nella sede dell’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Napoli.
A portare i saluti istituzionali del Consiglio è stato il Consigliere dell’Ordine, Raffaele De Rosa.
Gli interventi sono stati moderati da chi scrive, nella sua veste di segretario della Commissione ICT dell'Ordine.
Numerosi i temi affrontati. Affrontando quello della Computer Forensics e del ruolo dell’ingegnere ICT in ambito forense, l'Ingegner Giuseppe Caprio, della Commissione ICT, ha fornito una panoramica del complesso scenario normativo, in termini di intercettazioni telefoniche, passando poi la parola all’avvocato Guido Picciotto, dell’Ordine degli avvocati di Napoli.
Le slide dell'intervento di Giuseppoe Caprio sono scaricabili cliccando sul pulsante ROSSO "Allegato", in calce a questo articolo.
Sotto la lente argomenti come autorizzazioni, procedure, analisi dei tabulati, tempi di conservazione dei dati da parte degli operatori telefonici e l’avvento delle imminenti modifiche normative, relativamente a trascrizioni integrali e sommarie nei provvedimenti processuali.
Il tema delle trascrizioni è stato oggetto di un particolare approfondimento, considerando il problema - spesso emerso in sede processuale - che una frase, pur trascritta testualmente, può avere interpretazioni e significati diversi, a secondo dell'intonazione e del contesto in cui essa sia stata pronunziata.
Il vice Coordinatore della Commissione ICT, l’Ingegner Antonio Cimino, è intervenuto per illustrare l’architettura delle diverse tipologie di reti di telecomunicazioni, sistema GSM, UMTS, LTE, sensoristica  IoT e i rischi per la cyber security.
Le slide dell'intervento di Antonio Cimino sono scaricabili cliccando sul pulsante ROSSO "Allegato 1", in calce a questo articolo.
Infine, l’esperto di ICT forense, Giuseppe Gieri, ha presentato gli strumenti impiegati per le indagini tecniche di Polizia giudiziaria, mobile forensics, sistemi di intercettazioni hardware e software e  geolocalizzazione tramite rete di telefonia mobile.
Le slide dell'intervento di Giuseppe Gieri sono scaricabili cliccando sul pulsante ROSSO "Allegato 2", in calce a questo articolo.
L'incontro si è concluso con un "question time" che ha visto protagonisti i colleghi che hanno partecipato all'evento formativo, con numerosi quesiti posti agli esperti del panel.

       (a cura di Luisa Migliore, Segretario della Commissione ICT dell'Ordine degli ingegneri di Napoli)