EMERGENZA COVID-19 - Bando Regione Campania: ai professionisti un bonus di 1.000 euro. Domande dal 24 aprile

covid-19_bando-professionisti-campania.jpg

EMERGENZA COVID-19 - È stato pubblicato mercoledì 15 aprile sul Burc (Bollettino ufficiale della Regione Campania) il bando destinato ai professionisti, nell'ambito delle misure di sostegno previste dal Piano Socio Economico della Regione Campania, per l'erogazione del bonus da 1.000 euro, AGGIUNTIVO rispetto alle provvidenze già previste su base nazionale.
Il bando, con la modulistica, è scaricabile da questo LINK e anche cliccando sul pulsante ROSSO "Allegato", in calce a questa nota.

1.    La domanda di bonus dovrà essere presentata esclusivamente con modalità on-line, utilizzando  la piattaforma resa disponibile all’indirizzo web https://coniprofessionisti.regione.campania.it . 


2.  L’invio della domanda di partecipazione sarà possibile esclusivamente tramite la piattaforma  regionale dalle ore 10,00 del 24 aprile 2020 alle ore 15,00 del 08 maggio 2020 salvo proroghe.

3. La registrazione sarà possibile dalle ore 10,00 del 22 aprile 2020.

AGGIORNAMENTO DEL 16 APRILE 2020
Riportiamo di seguito alcuni chiarimenti forniti dalla Regione Campania sul provvedimento e in particolare sul parametro "VULNERABILITA'" che ha suscitato numerosi dubbi interpretativi.

Avviso “BONUS PROFESSIONISTI/LAVORATORI AUTONOMI”

In seguito alle numerosissime richieste di informazioni pervenute si chiarisce che verranno forniti, mediante pubblicazione sul sito regionale dedicato all’avviso UNICAMENTE i CHIARIMENTI relativi alla procedura di INTERESSE GENERALE della platea dei destinatari.

  1. La presentazione delle domande può avvenire UNICAMENTE ON-LINE. NON è ammessa altra modalità (vedi art. 7 dell’avviso). LE DOMANDE TRASMESSE A MEZZO PEC SONO AUTOMATICAMENTE ESCLUSE.

  2. Nella compilazione on-line dalla domanda, viene richiesta la compilazione dei campi definiti “VULNERABILITA’ E TITOLO DI STUDIO”. NON SI TRATTA DI UN REQUISITO, ma di dati necessari al monitoraggio. In sede di compilazione basterà scegliere una delle casistiche proposte nel MENU’ A TENDINA.

  3. La Pec indicata in fase di registrazione è univoca e consente la presentazione DI UNA SOLA DOMANDA.

  4. Per i professionisti iscritti alle Casse professionali private, si richiede di indicare nella domanda il numero di POSIZIONE CASSA PREVIDENZIALE - NON “codice meccanografico” – NON numero di iscrizione all’Albo professionale.

  5. Per gli iscritti alla gestione separata si richiede di indicare nel campo “iscritto alla gestione separata INPS al numero” il seguente codice: GESTSEP.

    I CODICI DI VULNERABILITA' SONO ILLUSTRATI NELLA TABELLA CHE SEGUE


    covid19_tipologie-vulnerabilita.jpg

Infine riportiamo un riassunto di tutto quanto è previsto dal provvedimento regionale in favore dei liberi professionisti.

MISURA: BONUS A PROFESSIONISTI E LAVORATORI AUTONOMI
Dotazione: € 80.000.000,00
Azione: erogazione una tantum di un’indennità in favore di professionisti e lavoratori autonomi che hanno cessato, ridotto o sospeso la loro attività, a causa dell’emergenza COVID-19.
Modalità di attuazione
Procedura: avviso pubblico per la raccolta, attraverso apposita piattaforma, delle richieste di indennità da parte dei potenziali beneficiari, fino alla data del 30 giugno 2020.
I professionisti interessati dovranno compilare la domanda on line, attestando la sussistenza dei requisiti di ammissione al beneficio sotto forma di autodichiarazione rilasciata ai sensi del DPR 445/2000 ed allegando copia del documento di identità in corso di validità e del codice fiscale.
Attività da realizzare: erogazione, sulla base delle richieste pervenute, di un’indennità una tantum, pari a € 1.000,00, cumulabile con l’indennità prevista dal governo nazionale e pari a € 600,00 denominata Reddito di ultima istanza.

Requisiti di accesso:
• iscrizione all’albo professionale ed alla relativa Cassa previdenziale privata ovvero, nel caso in cui l’Albo professionale non sia costituito, alla gestione separata INPS;
• inizio attività prima del 1/1/2020;
• sede/studio sul territorio regionale;
• non iscrizione ad altra forma di previdenza obbligatoria;
• fatturato dell’anno 2019 inferiore ad euro 35.000,00.

Beneficiari: la misura riguarda sostanzialmente due categorie di lavoratori autonomi, con domicilio fiscale in Regione Campania, titolari di Partita IVA: i professionisti iscritti alla gestione separata INPS e gli iscritti agli ordini professionali ed alle relative casse previdenziali private. A titolo esemplificativo e non esaustivo, sono ricomprese le seguenti categorie di lavoratori:

• liberi professionisti con partita IVA, compresi i partecipanti agli studi associati o società semplici con attività di lavoro autonomo;
• avvocati;
• commercialisti;
• notai,
• medici
• giornalisti
• agronomi
• psicologi
• consulenti del lavoro

Restano ESCLUSI DALLA MISURA i professionisti che risultano anche dipendenti o titolari di pensione e i lavoratori autonomi che non esercitano attività professionali, iscritti alle sezioni speciali dell’Assicurazione generale obbligatoria dell’INPS (es. artigiani, commercianti, coloni, mezzadri e così via).