Il Presidente dell'Ordine degli Ingegneri incontra il candidato a Sindaco Cateno De Luca

triolo-solo.jpg

Oggi 14/06/18 incontro tra il Candidato a Sindaco Cateno De Luca e lo scrivente Presidente dell’Ordine Ingegneri Francesco Triolo

Qualche giorno addietro, l’indicato Assessore all’Urbanistica Arch. Salvatore Mondello mi contattò per un incontro ufficiale con l’aspirante Sindaco di Messina.

Pur dimorante in estate a S.Teresa di Riva, non avevo mai avuto il piacere di conoscerlo personalmente.

Anche Lui aveva più volte sentito parlare di me, ma di fatto non c’era stata mai una vera e propria stretta di mano.

Ero contento e soddisfatto che l’Ordine degli Ingegneri di Messina venisse ufficialmente interpellato per discutere e contribuire alle reali problematiche tecniche cittadine.

Stessi sentimenti li avrei provati, se fossi stato chiamato da Bramanti.

Cordiale, simpatico e non formale.

Uno sguardo, e tante discussioni.

Lui ambizioso, io realista.

Due matematici a confronto. Lui applicato alla politica, io alla professione.

Se diventerò Sindaco, l’Ordine degli Ingegneri e i Professionisti locali diventeranno i primi attori della città”. Questa fu la promessa prima di lasciarci.

Capivo che di fronte avevo un uomo con le idee chiare che nasconde talvolta nella “folcloristica ironia” una grande intelligenza e conoscenza della macchina burocratica.

L’Ordine degli Ingegneri non è né con De Luca, né con Bramanti.

E’ a disposizione della propria città e al servizio di chi gli riconoscerà il giusto ruolo che merita.

La precedente Amministrazione aveva “ghettizzato” tutti gli Ordini Professionali.

La lenta macchina burocratica tecnica deve ripartire anche con l’aiuto degli Ingegneri.

Cateno De Luca promette impegno e collaborazione con l’Ordine degli Ingegneri di Messina se diventerà Sindaco.

Io da Presidente ho il dovere morale nei confronti degli iscritti a rendere pubblico l’incontro avuto.

Stessa cosa verrà fatta, se ci sarà modo di confrontarmi con il candidato Bramanti.

VINCA IL MIGLIORE !!!