Ordine Ingegneri Messina. Bilanci, Programmi e Aspettative attendendo il 2019.

01/06/2018 2353

ordine.JPG

Si chiude l’anno 2018.

Tempo di parziali bilanci per il Nuovo Ordine che di fatto ha operato solo pochi mesi, ma che ha avuto modo di proseguire il proficuo lavoro fatto negli anni passati, realizzando nel contempo un’innovazione organizzativa che oggi con orgoglio è presa da esempio dagli altri Ordini Professionali Italiani.

E’ nota a tutti, la creazione della fonte di comunicazione diretta è più importante data dal giornale INGENIO MESSINA WEB.

Due, tre articoli a settimana con visualizzazioni che in media superano le 2500 unità.

Punto di riferimento non solo per gli ingegneri, ma anche per tutto il “mondo tecnico” cittadino.

Un’Ordine che sta investendo molto sulla formazione dei propri iscritti.

Tantissimi corsi, seminari, convegni sono stati organizzati durante il 2018.

Grazie anche alla collaborazione con l’Università di Messina e soprattutto con il Dipartimento di Ingegneria diretto magistralmente dalla Prof.ssa Ida Milone.

PREVENZIONE e SICUREZZA i temi più caldeggiati sia in tema Sismico che Antincendio.

L’iniziativa Diamoci una Scossa ha coinvolto oltre 400 tecnici.

Presenti in tutto il territorio.

Il mese della Prevenzione Sismica ha visto la disponibilità gratuita (consentita dal CNI) di tanti Ingegneri che si sono messi a disposizione del cittadino.

La grande sinergia con Enti, altri Ordini e Associazioni.

Prima tra tutte ASSESS, creata e presieduta dal Prof. Giovanni Falsone, massimo esperto in materia sismica che da tempo dedica con amore e competenza la propria professionalità a servizio della collettività.

Sicurezza antincendio, grazie agli eccellenti rapporti con il nuovo Comandante Ing. Mario Falbo.

Diverse iniziative già svolte, altre in cantiere.

Efficaci i rapporti con l’Amministrazione Comunale.

Grande intesa.

In atto la modifica dell’art.3 del Regolamento Edilizio “perno” essenziale per l’esecuzione e regolamentazione delle opere minori cittadine.

Si è potuto offrire a 10 giovani laureati uno stage (con rimborso spese) presso gli Uffici di progettazione del Dipartimento Viabilità.

Al momento sono nate interlocuzioni con il Comune di Barcellona P.G. per una convenzione finalizzata a dare incarico a Ingegneri per lo svolgimento delle sanatorie edilizie.

In tempi brevi si sono realizzate tantissime altre cose.

TUTTE A COSTO ZERO !!!

Al momento Messina è l’unico Ordine d’Italia che in parte si autofinanzia grazie a Sponsor che investono la propria immagine sulle Nostre iniziative.

Il Presidente e i Consiglieri per loro scelta hanno rinunziato a tutti i rimborsi spese per spostamenti all’interno della Provincia.

Attualmente provvedono con le loro risorse.

Così anche i tantissimi colleghi che giornalmente e costantemente aiutano il proprio Ordine a crescere, soprattutto nella “formazione”.

Sono state azzerate tutte le spese ritenute in eccesso e quelle inerenti a sovvenzioni per manifestazioni organizzate da altri soggetti.

Sono state create 15 commissioni tecniche pronte per partire.

E’ nato il CENSU sezione di Messina.

Sta nascendo il gruppo IPE Sicilia-Messina per le emergenze.

QUESTO E’ SOLO UNA SINTETICA ELENCAZIONE DI QUANTO FATTO IN SOLI 9 MESI.

Ora ci si appresta a affrontare con la stessa determinazione il 2019.

Siamo convinti di fare meglio …

Il 2019 sarà l’anno della sede nuova: la “casa dell’Ingegnere”.

Oltre a svolgere le normali funzioni istituzionali, sarà il punto di incontro sociale e culturale per tanti colleghi

Partiranno di fatto tutte le Commissioni Tecniche che fungeranno da supporto per le varie Amministrazioni Locali in un clima di piena collaborazione.

Si organizzerà un meeting sull’Ingegneria Sismica con la partecipazione dei massimi esperti nel campo strutturale.

Si potenzieranno tutti i settori e discipline oggi non valorizzate grazie all’Università e ai tanti giovani che da qualche mese affiancano l’organizzazione ordinistica.

Saremo presenti ovunque …

Si è anche coscienti che occorre migliorarsi e essere presenti anche in campo Regionale e Nazionale.

Prima bisogna essere “credibili” in casa propria e poi pensare oltre …

C’è tanto da lavorare.

Vorremmo esportare modelli e idee.

Tante Leggi andrebbero integrate o modificate.

Messina non solo ha bisogno di validi politici, ma anche di tecnici capaci di far sentire la propria voce e quindi sostenere un’azione politica diretta per la crescita della propria città.

Esempio è Catania e il suo Ordine.

In maniere esemplare e scientifica, dopo il terremoto di questi giorni con la nomina come Commissario Straordinario per l’Emergenza del Capo della Protezione Civile Regionale Ing. Calogero Foti (di Catania), l’Ordine degli Ingegneri di Catania è stato investito nell’organizzazione per i censimenti nelle abitazioni.

Un’emergenza Nazionale, gestita per bravura e capacità politica con le sole forze tecniche locali, andando anche a interessare architetti, geometri e geologi.

Occorre imparare.

Per non guardare molto lontano … quando nel 2009 ci fu la grande calamità che colpì i territori di Giampilieri e Scaletta Zanclea, di fatto furono stanziati diversi milioni di euro per opere e progettazioni.

I tecnici messinesi e in particolare gli ingegneri liberi professionisti furono estromessi e la ricostruzione e la messa in sicurezza fu condotta solo dai tecnici interni di Genio Civile e Protezione Civile.

 

OBIETTIVO 2019 … CRESCERE E MIGLIORARE …