SISMOCELL: dispositivi antisismici per strutture prefabbricate industriali

21/01/2020 1204

Il terremoto in Emilia e i danni alle strutture prefabbricate

Il terremoto del 2012 in Emilia ha messo in evidenza due aspetti fondamentali dei danni di un terremoto.

Il primo legato alla vulnerabilità delle strutture prefabbricate che, in zone classificate come a rischio sismico solo di recente, sono perlopiù costruite senza criteri antisismici. Il secondo legato alla portata dei danni economici diretti e indiretti avendo, per la prima volta, colpito un’area fortemente industrializzata.

In buona sostanza si è trattato di un evento calamitoso dai risvolti fino ad allora inediti: fermo produzione, aumento della disoccupazione, ripercussioni sui fatturati, vendite e clientela, delocalizzazione produttiva.

In particolare si è assistito al collasso o al grave danneggiamento di questi edifici a causa della mancanza di connessioni strutturali tra le travi e i pilastri e tra questi e gli elementi di copertura.  

sismocell-reglass-uno.jpg

Il sistema Sismocell

Il Sistema Sismocell è costituito da Sismocell e Sismocell Box, due dispositivi realizzati e progettati per il miglioramento sismico dei capannoni prefabbricati.

Entrambi compongono un sistema che rappresenta una soluzione innovativa ed efficace per eliminare le principali cause di vulnerabilità sismica presenti in questi edifici.

Entrambi creano un vincolo a fusibile per la realizzazione di collegamenti dissipativi tra elementi strutturali.

La loro funzione è quella di eliminare la carenza più diffusa delle strutture prefabbricate esistenti: l’assenza di connessioni efficaci, trave-pilastro e trave-elementi di copertura, principale causa di vulnerabilità sismica.

  • SISMOCELL: dispositivo in acciaio e fibra di carbonio che realizza un collegamento dissipativo tra trave e pilastro.
  • SISMOCELL BOX: dispositivo in acciaio che realizza un collegamento dissipativo tra gli elementi di copertura.

sismocell-reglass-due.jpg

LINK ALLA SCHEDA TECNICA 

Sismocell: quando e dove si utilizza

È utilizzato nell’ambito di interventi di messa in sicurezza e miglioramento delle prestazioni sismiche di edifici prefabbricati in cemento armato, progettati e realizzati senza criteri antisismici.

Può essere utilizzato in edifici prefabbricati esistenti con diversa destinazione d’uso: produzione, stoccaggio, logistica, centri commerciali, attività agricole, impianti sportivi, palestre di scuole.

sismocell-reglass-tre.jpg

Come funziona il sistema progettato da Sismocell

Sismocell realizza un collegamento dissipativo non rigido in corrispondenza del nodo trave-pilastro, mentre Sismocell Box realizza un collegamento dissipativo non rigido tra la trave e gli altri elementi di copertura.

In caso di terremoto, i dispositivi consentono uno spostamento relativo controllato tra gli elementi strutturali, limitando le sollecitazioni trasferite e assicurando un collegamento tra gli stessi: in questo modo si evitano fenomeni di perdita d’appoggio e collassi.

sismocell-reglass-quattro.jpg

Il miglioramento sismico della struttura grazie a Sismocell

I dispositivi Sismocell svolgono una duplice funzione:

  • collegare gli elementi strutturali
  • dissipare energia.

Il montaggio dei dispositivi consente, entro certi limiti, di assorbire l’energia sprigionata dal sisma in entrambe le direzioni, riducendone gli effetti distruttivi e preservando l’edificio. Si realizza quindi un miglioramento delle prestazioni sismiche della struttura.

Esempi di applicazione dei dispositivi antisismici 

L’utilizzo di dispositivi antisismici Sismocell ha riguardato:

  • edifici industriali che ospitano attività produttive, di stoccaggio, logistica;
  • edifici commerciali, supermercati ed ipermercati;
  • attività agricole;
  • palestre di complessi scolastici.

sismocell-reglass-cinque.jpg

I dispositivi sono dotati di marcatura CE in accordo con la normativa europea UNI EN 15129 “Anti-seismic devices”

Tra le aziende che hanno scelto Sismocell per realizzare interventi di riduzione del rischio sismico vi sono: Volvo, Saint-Gobain, Generali, Leonardo, Coop, Brico, Avio Aero, Essity, Snam Rete Gas.

SCARICA IL DOCUMENTO CON ESEMPI DI REALIZZAZIONE 


SISMOCELL

sismocell-reglass-logo.jpg

Sismocell è una divisione di Reglass H.T. - azienda bolognese leader nelle applicazioni della fibra di carbonio -, dedicata alla fornitura di sistemi e tecnologie antisismiche per la mitigazione del rischio sismico.

Dopo il sisma del 2012 in Emilia sviluppa due dispositivi antisismici: Sismocell e Sismocell Box. Entrambi, ideati e progettati in collaborazione con l’Università di Bologna, servono a sanare la mancanza di connessioni efficaci nelle strutture prefabbricate esistenti creando collegamenti dissipativi non rigidi tra gli elementi strutturali.

Oggi, grazie all’elevata specializzazione del suo staff e alla costante attività di ricerca e sviluppo che hanno sempre caratterizzato gli oltre 100 anni di storia aziendale, Sismocell è in grado di offrire soluzioni integrate per la gestione e la riduzione del rischio sismico in particolare nel settore industriale per le attività produttive: dalla fornitura di dispositivi antisismici ai servizi specialistici a supporto delle più avanzate soluzioni di protezione sismica, passando per i sistemi per la messa in sicurezza di scaffalature, impianti e macchinari fino allo sviluppo e installazione di sistemi di monitoraggio sismico.