GENIO CIVILE CAMPANIA: riunione sulle pratiche tra il Consiglio, la Dirigente Santaniello e la Comm. Strutture

genio_civile_napoli.jpg
Quali sono i progressi registrati sul fronte della sburocratizzazione, della velocizzazione dei processi e della informatizzazione degli uffici del Genio Civile della Regione Campania? 
Su questi temi nella serata di giovedì 21 gennaio 2021 si è fatto il punto in una riunione in modalità smart – definita dai partecipanti “costruttiva e proficua” – del Consiglio dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, con la Dirigente del Genio Civile della Campania, Roberta Santaniello, ed i rappresentanti della Commissione Strutture dell’Ordine, il Coordinatore Stefano Iaquinta e il Segretario Mariangela Crisci.

riunione1.jpegriunione2.jpegNella riunione – improntata, come sottolineano i partecipanti, a uno “spirito di sincera e proficua collaborazione” – la Dirigente Santaniello si è resa disponibile fornendo risposte alle domande e ai quesiti legati alle nuove procedure adottate con l’adozione delle modifiche al Regolamento n. 4/2010.
L’incontro ha fatto seguito ad altri già organizzati nei mesi scorsi, con lo scopo di analizzare gli obiettivi raggiunti in questi mesi e anche di fare luce sulle criticità emerse nei nuovi servizi informatici immessi da settembre, in un’ottica di confronto proficuo tra i professionisti e l’ufficio del Genio Civile della Regione Campania per soddisfare la comune necessità di migliorare il servizio per gli utenti.

Facciamo ora parlare i dati.
La Dirigente Santaniello ha sottolineato che il suo ufficio ha istruito il 100% delle 1.000 pratiche di Attestazione di Presentazione di Progetto (art. 2 ter) presentate a partire dal mese di agosto, con una media di nove pratiche istruite al giorno.
Inoltre, delle 3.297 pratiche di Autorizzazione Sismica in archivio, sono stati istruiti circa il 90% dei procedimenti, con un tempo medio di istruttoria che è passato da 3/4 mesi a 20 giorni (che corrisponde a un’evasione di circa 12 pratiche al giorno).
La presentazione delle pratiche avviene ad oggi esclusivamente attraverso l’invio digitale tramite Posta elettronica certificata (Pec), ma per la Regione Campania l’obiettivo in un prossimo futuro è di attivare il nuovo portale attraverso cui essere guidati per un corretto invio delle pratiche. Duplice l’obiettivo del portale, la cui attivazione è prevedibile per la tarda primavera 2021: minimizzare gli errori formali (che talvolta costituiscono uno dei motivi di rallentamento degli esiti), nonché ridurre i tempi di evasione delle pratiche stesse.
I numeri sopra citati sono anche evidenziati, per agevolarne la consultazione, nelle schede di seguito riportate, fornite dalla stessa Dirigente Santaniello.

genio-civile_1-pratiche-presentate-ed-evase.jpg
genio-civile_2-pratiche-presentate-ed-evase.jpggenio-civile_autorizzazioni-sismiche-e-depositi-sismici.jpg

-----------------

Segui ogni giorno l'Ordine degli Ingegneri di Napoli e le sue attività anche: