LIQUEMIT: la soluzione GEOSEC per mitigare il rischio sismico dei terreni liquefacibili

25/09/2020 2321

Che cos'è LIQUEMIT

La liquefazione del suolo è un fenomeno insolito ma molto pericoloso, che può verificarsi dopo un evento sismico importante in alcuni terreni sabbiosi o molto ricchi di acque.

È possibile, infatti, che con un terremoto generalmente superiore a 5 della Scala Richter il terreno, sottoposto a sollecitazioni, perda molto rapidamente la sua resistenza e si trasformi in un liquido denso. 

effetti-liquefazione-geosec.jpg

La liquefazione si può manifestare con la formazione di vulcanelli di sabbia, rotture o spostamenti laterali del terreno.

In presenza di fabbricati fuori terra, questo fenomeno può comportare la perdita di capacità portante e lo sviluppo di importanti cedimenti, fino allo sprofondamento della costruzione.

liquefazione-terreni-geosec.jpg

Nelle attività di prevenzione o miglioramento sismico, GEOSEC ha studiato e sviluppato LIQUEMIT, una metodologia brevettata per mitigare il rischio di terreni liquefacibili in modo mirato, rapido e mini-invasivo.

LIQUEMIT: le fasi di intervento

La metodologia prevede iniezioni a bassa pressione di uno speciale geopolimero in grado di consolidare i terreni liquefacibili. La resina utilizzata è leggera, eco-compatibile e capace di agire in profondità ove necessario, con l’obiettivo di rendere gli strati di terreno più solidi.

Lo studio preliminare del quadro d’intervento e il monitoraggio con la tomografia di resistività elettrica 3D prima, durante e dopo l’intervento, rendono LIQUEMIT una soluzione efficace per contrastare il fenomeno della liquefazione dei terreni.

L’intervento di miglioramento sismico con soluzione LIQUEMIT prevede un test diagnostico preliminare su un campo prova, limitrofo alla zona di intervento. Dalle risultanze di queste operazioni scaturirà il piano di intervento che interesserà i terreni di fondazione sottesi al fabbricato.

In relazione al contesto ambientale e compatibilmente con le strutture presenti, viene eseguita una pluralità di fori dai 20-30 mm con interasse verticale e in pianta, definito in funzione del campo prova preliminare e delle risultanze diagnostiche. 

L’intervento di consolidamento infatti viene eseguito sempre sotto controllo strumentale della tomografia di resistività 3D e diffuse prove geotecniche integrate, così da verificare il miglioramento dei fattori di sicurezza richiesti dalle normative tecniche di riferimento.

I vantaggi della soluzione messa a punto da GEOSEC

Per intervenire sul terreno con LIQUEMIT non sono necessari scavi o opere di demolizione e l’iniezione non richiede un'alta pressione di spinta, in questo modo si riduce il rischio di dispersione della miscela e l’azione risulta essere mirata nel volume significativo interessato dalla liquefazione.

Inoltre, dopo il trattamento, il terreno non è appesantito o inquinato grazie alle proprietà chimico-fisiche del geopolimero utilizzato.

geosec-intervento-liquefazione.jpg

I risultati ottenuti su campi prova dell’Emilia Romagna, in diverse località interessate dal Sisma del 2012, hanno evidenziato un notevole aumento del fattore di sicurezza Fs superando con successo le verifiche alla liquefazione.


GEOSEC

geosec-logo.jpg

GEOSEC da quasi vent’anni interviene in Italia e in Europa nel settore dei consolidamenti dei terreni e delle fondazioni delle costruzioni.

Grazie a molti brevetti nazionali, europei e internazionali di proprietà, il gruppo GEOSEC aiuta con responsabilità, rispetto per l’ambiente e competenza, a recuperare e preservare il valore di case, scuole, industrie, strade, infrastrutture, aeroporti, monumenti ed edifici di pregio storico, artistico e culturale, garantendo ogni giorno soluzioni di assoluta affidabilità per la sicurezza di tutti i Clienti.

La storia del gruppo nasce grazie all’introduzione di una nuova e rivoluzionaria metodologia per le iniezioni di resine nel terreno che in breve tempo contribuisce a migliorare la qualità e soprattutto l’efficacia degli interventi.

Le iniezioni vengono fatte in modo mirato e controllato grazie al supporto innovativo di adeguati sistemi diagnostici del terreno, non invasivi e capaci di ricostruire – unici nel settore – immagini 4D sequenziali dei terreni sotto alle costruzioni, prima, durante e dopo le iniezioni.

Sorvegliare l’intervento nel terreno, così da indirizzare il consolidamento là dove serve, consente di ottenere importanti risultati.

Nel corso degli anni, grazie a molte migliaia di casi di cedimento definitivamente risolti, GEOSEC ha conquistato con autorevolezza una leadership tecnologica di settore, espandendo il proprio operato anche all'estero.

Un successo ancor più consolidato nel tempo anche grazie a nuove applicazioni esclusive e brevettate sempre più performanti e precise con particolare riguardo alla sicurezza antisismica.